lucablazic95: La storia dell'imperium

    • Generico - Storia

    Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare sul sito accetti l´utilizzo dei cookie maggiori dettagli

    Spammer del mese di giugno: APERTO

    Enigmista del mese di giugno: APERTO



    • [PT.17 L'ERESIA DI HORUS]

      Horus alla riscossa pt 17:

      Mostra spoiler


      Il demone essendo un principe demone non poteva usare il suo corpo demoniaco senza aver sacrifcato qualcuno per lui e serviva inoltre molta potenza, ma non c'era nessuno che conosceva ancora i riti del chaos. (Beh è passata 1 settimana da quando il chaos si è risvegliato).


      Horus marciava inperterrito verso l'imperatore che lo aspettava sulla Luna.
      I soldati si domandavano che stava succedendo. L'imperatore non sapeva nemmeno lui, però li rassicurava e diceva loro di avere fede in loro stessi e nelle loro capacità.
      Stava per iniziare la prima battaglia contro i chaos.


      Qualche giorno dopo arrivò Horus con la legione alpha. Sbarcarono sulla luna ... e inizió uno scontro incredibile. Gli space marine corrotti avevano addirittura i proiettili demoniaci che riuscivano a perforare meglio l'armatura dei marine leali. In quanto corpo a corpo erano pure superiori data la potenza del chaos, ma contava anche l'abilità del singolo. Un bibliotecario di horus corrotto riusciva anche a evocare demonietti col sangue di guardie imperiali. Le guardie erano facili da corrompere dato che non avevano alcun addestramento come i marine e non avevano il gene.
      Horus sbarcò. Era diverso. Il suo viso era completamente divorato dal chaos in così poco tempo inoltre era divenatato piu robusto ed emanava una strana aura di terrore. I marine nel rivederlo ( per chi lo conosceva) rabbrividirono e molti morirono per questa distrazione. L'imperatore faceva di tutto per mettere degli scudi su ogni uomo.
      Corvi sanguinari vs legione alpha.
      Grandi alleati diventati nemici. Quello che passava nella mente del ragazzo (l'imperatore...) era solo tristezza e dispiacere. Doveva rimediare al piu presto ed evitare qualsiasi contatto irregolare col warp da parte di gente non autorizzata.
      Bisognava fermare Horus prima. Intanto arrivarono anche i terminator e molti kasrskin (unita di èlite delle guardie). Si rivelarono un grande supporto e iniziarono a reprimere i chaos.
      Intanto il bibliotecario corrotto si trovò ad affrontare l'imperatore.


      (# gia dimenticavo sulla armatura imperiale)
      L'armatura d'oro dell'imperatore, sembra troppo fragile detta cosi. In realtà era oro diamantato. Cioe l'imperatore in persona l'ha forgiata unendo oro col diamante.... fondendo i materiali nel sole, avvicinandosi con la nave imperiale e ovviamente coi poteri psichici. Creò sia armatura che una spada uniche.



      L'imperatore sfoderò la spada e con un solo swing colpì il bibliotecario con un onda d'urto tagliandolo in 2 insieme ai demonietti che evocava.
      Incredibile l'imperatore era molto potente di quanto ci si immaginava. Solo che lui non immagina quanto sia forte Horus.
      Horus si fermò davanti l'imperatore...


      Si guardarono per un istante... e in quel piccolo momento erano Horus capo della squadra dei corvi sanguinari e il ragazzo fragile e debole. Poi tornò tutto alla normalità.


      Horus si scagliò con forza demoniaca colpendo l'imperato... ah no parò il primo colpo... ma il calcio che gli diede lo fece volare contro un edificio.
      L'imperatore era stupefatto da questa forza e decise di impegnarsi.
      Furono minuti concitati di colpi, pugni e spade. Dopo 1 ora di combattimento fra i 2 Horus non sembrava nemmeno sudare, al contrario dell'imperatore che sentiva la fatica... dopo tutto avava i suoi 2000 anni come Horus, ma senza chaos.
      Si passò a usare anche la mente e l'imperatore tornò in vantaggio ferendo Horus.
      Horus:" ah.. e cosi non provi nemmeno a salvarmi, sei veramente senza anima come si è sempre detto tra noi. Sai ora che farò? Ti ucciderò!. Poi distruggerò i promarchi e prendero la loro energia offrendola al mio amico (#il demone) cosi potrà tornare in vita."
      -Imperatore:" già, ti ho abbandonato perche non ho sentimenti. Mi dispiace se non provo piu niente cerco solo di far star bene tutto. E il tuo attaccamento al chaos mi fa vedere che devo sradicare qualsiasi sua presenza negli uomini. E tu non potrai mai....."
      L'imperatore fu colto di sorpresa da Horus che lo trafisse con la spada demoniaca del Demone che gli ha concesso questa forza per sconfiggerlo. Horus estrasse la spada e intento a dare l'ultimo fendente fu lanciato via dall'imperatore con un colpo psichico. L'imperatore si accasciò a terra in una pozza di sangue. Senti il demone sussurrargli:" su concedimi la tua potenza". Ma l'imperatore lo respinse. Si rialzò dolorantissimo. La spada del demone non permettava agli avversari di poter rimarginare le ferite da soli. Nonostante ciò l'imperatore con la sua potenza rallentò l'effetto della spada e si aumentò la resistenza, poi si scaraventò contro Horus, ma stavolta usando tutta la concentrazione che aveva, Horus tentò di proteggersi, ma la spada gli scomparse dalle mani, ormai inerme tento di bloccare con le mani la spada imperiale. Fallì. E si spinse indietro restando gravemente ferito al petto. Altri fendenti da parte dell'imperatore e fu ridotto in fin di vita. Senza dire niente il ragazzo alzo la spada e stava per trafiggergli il cuore. Però Horus spari nel nulla.
      Il ragazzo cadde a terra senza forze. Fu trovato dopo qualche minuto dai marine e dai medici, ma era in fin di vita, la spada demoniaca aveva maledetto l'imperatore. Allora decisero di metterlo nell'unico posto creato apposta per una situazione del genre.
      Il trono d'oro dell'imperatore.
      Da li proteggerà per sempre l'imperium. Senza mai uscirne e senza mai essere disturbato da alcuna presenza fisica umana. Chiunque a conoscenza del posto fu inviato sulla terra e tramite l'immenso potere dell'imperatore fu obliata a tutti l'ubicazione del posto e fu indetto l'incenerimento di quei materiali e archivi.


      Questo episodio sarà ricordato sempre nella storia dell'imperium come l'eresia di Horus perche fu il primo a tradire l'impero e scatenare liberamente le forze del chaos.
      Al di fuori del trono la legione alpha si era ritirata. Ma Horus aveva invaso anche altri pianete anche essi liberati con mooolta fatica.



      Dopo qualche mese fu inauguarata l'Inquisizione imperiale. I suoi compiti erano di investigare su qualsiasi umano che aveva contatti col warp o con xenos, bastava una prova per garantire la rinchiusione a vita.


      Dopo qualche anno l'inquisizione andò su Cyrene dove era ancora presente il demone. E con l'aiuto mentale da parte dell'imperatore lo rinchiusero.


      -Maledictum:" oh una carcassa che parla... rinchiudimi pure tanto tornerò a seminare il chaos, mi basta che si sia risvegliato e propagato su una razza cosi compatibile e fragile".
      Imperatore:" sono qui per rinchiuderti in eterno Maledictum!!!!!".
      Fini tutto con una risata del demobe che inneggiava al suo ritorno.



      #ohiiii Maledictummm finalmente sei nominato.
      -Male:"non scassare gia sono arrivato e rinchiuso vedi che bello".


      Bene...
      -Male:" mi prendi in giro?
      #nah


      [END PT.17]
      {END ACT.2}






      #Ohhhh ohhh n'attimo la gente pensa ch sia finita qui.... eh volevateee. Invece col piffero che finiamo... siamo solo a metà strada.



      Dopo 40000 anni (si sono proprio 40k) l'imperium dell'uomo era innumeraile e sconfinato. Idem per il chaos espanso cosi tanto da essere un nemico sostanziale per qualsiasi razza aliena.
      Ma la storia continua sulla terra dove una giovane promessa degli space marine con delle idee rivoluzionarie in mente fara scalpore.
      Ha 18 anni (terrestri) va all'universita delle tecnologie informatiche imperiali e la sua vita parlallela da marine va alla perfezione.


      Il suo nome è....
      No stavolta ve lo dico, c'è scritto... lui si chiama Luca... Blazic.


      《END CHAPTER 1》




      Buona lettura, chissà se sta piacendo a sto punto....
      Maledictum, the deamon prince.
    • 《CHAPTER 2》 - [Prologo]

      Bentornati... adesso gli episodi raccontati qui riprendono i giochi al quale si riferisce tutto il racconto, precisamente Dawn of war e Dawn of war2 ed espanzioni.
      vi lascio al prologo del 2° capitolo:
      Prologo:

      Mostra spoiler


      Allora breve riassunto su delle battaglie.
      Qualche anno prima delle vicende del nuovo protagonista...


      Narriamo l'avventura dell'attuale maestro capitolare dei corvi sanguinari: Gabriel Angelos. (Da non confondere con quello di 40000 anni fa).
      SI ESATTO 40000 ANNI
      Iniziamo a raffiguare un po la situazione.


      Allora l'imperium conta miliardi e miliardi di umani pianeti e galassie conquistate.
      Guerre su guerre vinte, con annessi problemi. Anche molte sconfitte.
      La gente di questo tempo venera il dio Imperatore. Nessuno sa se esiste se è mai esistito. Qualsiasi traccia della sua presenza è ststa cancellata. Si dice solo che vive nel trono d'oro. Anche se i chaos credono che sia solo una carcassa corrotta e controllata dagli dei oscuri.
      I corvi sanguinari non conoscono le loro origini. Ma tutti sanno dell'eresia di Horus. Solo che un giorno un marine ha tradito l'Imperatore e basta.


      I chaos si sono espansi anche loro diventando la forza principale da contrastare.
      E che dire, appena un marine, guardia o unano è sospettato di eresia... l'inquisizione imperiale fa sparire nelle prigioni quella persona.


      Molte persone non sanno nemmeno dell'esistenza della Terra, il pianeta natale della razza umana. Solo chi nasce li e se riesce a diventare marine puo raccontarlo e vantarsi di questo perchè sono meno di 1000 i marine terrestri in questo millennio.



      Cmq andiamo a parlare di Angelos. Nato a Cyrene e diventato marine sul suo pianeta superando le prove di sangue. Ma un giorno per qualche strano motivo prosperò l'eresia, fu invaso da orki ed eldar. Tentò con tutti i mezzi di salvare la sua casa. Fu costretto al gesto estremo. La purificazione totale. Chiamò l'inquisizione e ordinò l'exterminatus sul suo stesso pianeta. (Exterminatus: bomba che una volta tocxato terra cancella qualsiasi traccia di vita. Animali, piante, esseri viventi lasciando il pianeta a una landa desolata piena di lava e crepature)
      Sacrificò milioni di uomini per eliminare le forze e i comandanti nemici principali.
      Dopo qualche secolo di esperienza riuscì a diventare comandate della terza compagnia dei corvi sanguinari.


      Poi una missione segnò per sempre il suo destino...
      Iniziò tutto da una semplice invasione orki sul pianeta Tartarus che arginarono molto semplicemente. Ma rilevarono tacce eldar che stavano facendo uno strano rituale.
      In questa missione era affiancato da un bibliotecario molto abile. Il quale rintracciò gli eldar. Ma allo stesso tempo rilevò tracce di uno stregone del chaos. Tentò di scoprire cosa tramava ma finì per essere controllarto dallo stregone.
      Intanto gabriel fermò il rituale eldar. Gli eldar come loro solito incolparono gli umani per la loro rovina. Senza spiegare che era un rituale per tenere inprigionato un demone....
      Lo stesso demone che voleva liberare lo stregone, situato proprio su Cyrene.
      #ma quante strane coincidencie#
      Maledictum: "sono proprio io!".
      Lo stregone stava per evocare il demone dalla sua prigione e offrirsi in sacrificio per evocarlo. Angelos arrivò insieme agli eldar. SI! Avevano fatto un sccordo per fermarlo.
      E riuscirono a fermarlo, ma lo stregone si ritirò ferito.
      A qesto punto gli eldar vollero prendere il demone e portarlo via, ma Angelos inconsapevolmente distrusse l'oggetto dove era intrappolato il Maledictum e liberò il suo spirito su Cyrene.
      (Cioè ora per evocarlo non serviva un rituale lunghissimo ma bastava offrire qualcuno molto potente, uno stregone o un condottiero, per evocarlo).



      Passano altri anni. E dopo altri eventi che non sto a raccontare perche non è protagonista angelos. L'incubo torna... stavolta dal rango piu alto dei corvi sanguinari. Il bibliotecario maestro capitolare, Kyras dei corvi era corrotto dal chaos perchè aveva scoperto il posto del maledictum e decise di andarci senza farsi scoprire e distraendo i suoi uomini. Dato che aveva ordinato un exterminatus su un pianeta vicino a Cyrene, Angelos si insospettì. Il maestro capitolare evoco il demone offrendo il suo corpo dentro una cratere. Il demone era liberò solo però incompleto lasciando il controllo a Kyras per mostrargli ancora fiducia e aspettare di essere solo per liberarsi di lui, neanche quel potere cosi immenso non bastava per renderlo libero. Allora Angelos e molti marine aiutato dagli orki presi alla sprovvista dal demone e dai chaos della legione nera che erano stati umiliati dal bibliotecario decisero di fiondarcisi sopra.
      Quindi il maestro capitolare era riuscito a tenere il controllo del corpo del demone ma non a liberarlo totalmente. Dopo qualche minuto Angelos fu ferito mortalmente ma un altro comandante lo salvo e tutti i marine riuscirono a uccidere Kyras (l'ex maestro capitolare).


      Angelos fu curato e rimpiazzato il braccio che perse nella battaglia con uno bionico...fu nominato Maestro capitolare dei corvi sanguinari. Angelos era l'ubico resistito alle tentazioni del demome.


      Comunque anche se lo sconfissero neanche stavolta il Maledictum era sparito ma ancora libero per Cyrene, sembrava immortale anche fuori dal suo regno.

      E con questo torniamo al nostro vero protagonista...


      [END PROLOGO]




      Buona lettura
      Maledictum, the deamon prince.
    • [PT.18 IL CAPITOLO ITALIA E IL SOGNO]

      Iniziamo col capitolo 2:
      Pt 18:

      Mostra spoiler


      #Oh per la gioia di tutti...
      Male:"ahhahaha ma chi cavolo legge ste cavolate che spari"
      #shhhh.


      Dicevo... torniamo avanti fino all'apparizione di Luca.
      Era un ragazzo normale sulla terra, ma la sua doppia vita da marine doveva comportargli lunghe assenze dalla vita civile... però aveva preso precauzioni per non farsi scoprire dai suoi amici.
      In pratica aveva chiesto di essere mandato in zone dove il tempo scorreva piu velocemente rispetto a quello terrestre.
      Era un marine incredibile. Etá terrestre 19/20 anni. Età imperiale da marine quasi 70/90. Dopo varie missioni divento un comandante in capo dei corvi sanguinari. Diventò famoso proprio per una missione nel sottosettore Aurelia, quando i pianeti furono invasi dai tirannidi... niente a che vedere con chaos o eldar e orki. Grazie alle sue abilita in battaglia e strategica riusci a supportare il maestro capitolare Gabriel Angelos e a respingere l'orda di miloni di tirannidi con solo qualche migliaia di marine e guardie.
      Anche questa situazione fu colpa degli eldar. I quali avevano dirottato la mente tirannide a invadere i pianeti terrestri per sfamare l'intero sciame. Typhon, Meridian e Calderis sono ancora grati a Luca e Angelos per questa liberazione.
      A questo punto Luca chiese se poteva fondare un nuovo capitolo in memoria del suo paese di origine.
      Il capitolo Italia.


      Ma non era un capitolo creato cosi per essere al comando di marine a caso. Lui aveva delle idee "eretiche" per l'inquisizione.
      Voleva tentare una mega alleanza tra molti Xenos e gli umani.
      In passato, gli ha raccontato Angelos, sono stati aiutati da Eldar e hanno collaborato anche bene; per non parlare dei chaos quando hanno sconfitto dinuovo il Maledictum (Kyras); si vociferava anche di una strana collaborazione con i tau e le guardie di pianeti ai confini dell'impero. Tutte queste azioni erano sul limite dell'eresia e nessuno voleva aver a che fare con gli inquisitori e le loro torture, nessuno.
      Luca non era normale... aveva degli accenni di poteri psichici e se lo avessero scoperto gli inquisitori sarebbe stata la fine per lui, dato che se non eri bibliotecario e avevi poteri si partiva il presupposto di eresia o essere stato in contatto col warp.
      In effetti ha avuto un minimo contatto, ma non gli era successo niente.



      Una curiosita, dopo 40000 anni ovviamente non si facevano piu le iniezioni di gene imperiale, anzi nessuno sapeva che una volta si facevano, dato che le generazioni li hanno ereditato dai genitori.



      Luca e alcuni fedelissimi riuscirono a dar vita al capitolo Italia. Le armature erano azzurre con i gambali bianchi e le decorazioni delle spalle d'orate. L'armatura di Luca che era maestro capitolare era meravigliosa con le particolari decorazioni.
      Beh essere maestro capitolare di un nuovo capitolo non dava di certo lo stesso potere degli altri maestri all'interno del consiglio dei capitoli.
      (#dai è facilmente intuibile)


      Quando lui mancava per anni o mesi nelle missioni, sulla terra passavano si e no 2/5 giorni. Bastava dire che andava a trovare i parenti, o che aveva impegni.
      Sulla terra si sapeva poco delle operazioni dell'imperium, come se tutti gli abitanti fossero lasciati allo scuro di tutto per evitargli problemi. I terrestri erano molto impressionati dagli scudi imperiali, che erano stati costruiti 40000 anni prima, (ma loro non lo sapevano che era da cosi tanto tempo) che non facevano passare nemmeno un meteorite enorme. (Gloria a Sindri che li ha costriuti)
      Nemmeno l'ingegnere migliore imperiale del tempo riusciva a metterci mani.


      Nel capitolo italia Luca aveva preso solo i suoi vecchi compagni dei corvi che lo seguivano e credevano nelle sue idee. Nessuno sapeva che Angelos era positivo su questa idea e molto preoccupato per lui. Era uno dei pochissimi marine a pensarla un po differente sul fatto che bisogna eliminare qualsiasi cosa contro l'imperium, senza neanche provare a parlare.



      Il poveretto anche se era un marine possente e non era lo stesso di aspetto...spesso era solo sulla terra ... molti so domandavano perchè, dato che aveva una bella personalità.
      #Oh ecco un messaggio dai registri del capitolo tra i partecipanti... a quanto pare è cifrato mai intercettato dall'inquisizione.


      Luca:" oggi si inaugura il capitolo italia... la nuova frontiera dell'umanita, uniremo umani e xenos sotto questo capitolo. Eldar. Chaos...no chaos per ultimi. Orki. Tau. Necron... si necron ihihih."


      #e dai... non ti imbarazzi a dire "ihihih" in un discorso serio?.
      Luca:"NO!"



      Dopo 1 anno terrestre.
      Gli esploratori marine avevano trovato, per una botta di fortuna assurda, l'arcamondo dei Biel-tan degli eldar. Un evento mastodontico perche gli eldar non erano mai stati trovati sui loro arcamondi fin'ora.
      Allora Luca non perse tempo e insieme alla sua banda si precipitò... molto cautamente li. (Ricordo che gli arcamondisono mossi da buchi neri e quindi il tempo scorre diversamente)
      Partì con una contentezza incredibile. Si avvicinarono e venne contattata l'intera nave marine mentalmente da una eldar. Ma Luca riuscì a reaistere e potè rispondere lucidamente. A quanto pare era più potente di quanto mi aspettassi.


      Veggente eldar:" COSA CI FATE VOI MISERE SCIMMIE QUI? ANDATEVENE VIA, SIETE SOLO LA ROVINA DELL'UNIVERSO!".
      Luca:" Si calmi signora. Sono venuto solo a parlarvi e proporre degli accordi con voi. Volevo parlare con la veggente madre dei biel-tan"
      Elenwe:" Sono Elenwe Biel, Veggente madre e capo del consigio Biel-tan in persona. Non mi fido di nessuna scimmia."
      Luca:" Non giunga a conclusioni affrettate. Sbarcherò solo io e lascerò i miei uomini sulla nave. Non ha niente di cui preoccuparsi."
      Elenwe:" COSA!!? SBARCARE? Sei veramente impazzito scimmia... azzardati a scendere e di te rimarranno solo polvere e se sarai fortunato qualche frammento."
      Luca:" ehm voglio solo parlare, appena lanciata la capsula farò allontanare la mia nave, non voglio minimamente fare niente voglio solo parlare.... Verrò senza armatura e armi. Voglio che vi fidiate di me. Maestro capitolare di un nuovo capitolo marine, più di questo non posso fare perchè vi fidiate."
      Elenwe:"non credevo che un umano cosi importante si umiliasse a tal punto pur di parlare con me... Ti concedo un colloquio."
      Gli eldar... coloro che predicano la prosperazione della loro razza, loro che fanno di tutto per danneggiare gli altri, decidono di ascoltare un umano... cosa porta Elenwe a far scendere sul suo arcamondo un umano, anzi una sporca scimmia istruita?


      A quel punto tutti saltarono di gioia sulla nave per la conferma. Luca salutò i compagni sperando di rimanere vivo.
      Si lancio e atterrò sull'arcamondo. Appena uscì trovo una vista meravigliosa....e gli eldar... .-.


      Oh come lo guardavano male e disgustati... Un umano sulla superficie incontaminata di un arcamondo eldar, una sciagura per tutti i presenti che lo fissavano.



      [END PT.18]



      Buona lettura
      Maledictum, the deamon prince.
    • [PT.19 TOLLERANZA]

      Cosa faranno gli eldar?
      Pt. 19:

      Mostra spoiler


      Luca sbarcò sull'arcamondo con una valigia con dentro dei vestiti, indosso una camicia e dei pantaloni lunghi... e oddio se faceva freddo... ma resisteva da buon soldato.
      Scese e vide subito gli eldar... oddio quanto erano bellissime le donne eldar...coff coff... ops possono leggere la mente... no.. non pensare a quanto sono belle.. dannazz....
      Elenwe indignata (dai pensieri) e sbalordita dal vedere una figura cosi importante disarmata e completamente scoperta.
      Erano presenti i 5 grandi stregoni del consiglio e i figli di Elenwe.
      Gli stregoni: Renuk, Klith, Hook, Mendis, Estri.
      I figli: l'esarca dei ragni del warp Kris e la sorella Lisa apprendista veggente.


      (Gli esarchi erano i capi di una unitá, i ragni del warp sono fanteria eldar abilissima nel corpo a corpo e devastante da media distanza con armi che lanciano scheggie incantate)


      Lisa incrociò lo sguardo con l'umano, lei non ne aveva visto mai uno e, dato che ne parlavano malissimo di quella razza di scimmie, rimase stupita a quanto fossero simili fisicamente... apparte qualche cm di altezza di troppo e i muscoli... ma va bene.
      Luca si avvicinò cautamente porgendo la mano alla veggente.
      Elenwe lo guardò male... e prima di "stringere" la mano chiese cosa voleva.
      Luca rispose:" imparare da voi eldar e proporre una alleanza col mio capitolo appena creato" e si inginocchiò.
      Elenwe con disgusto gli strinse la mano.. ma non andò come prevedeva Luca che sperava di finire a discutere e allenarsi. La veggente lo fece volare mettendolo a pancia in giù e dopo lo misero in una cella perchè avevano paura. La veggente era cautissima al massimo.
      La reazione dei 5 stregoni fu di stupore. Loro volevano giustiziare l'umano e far cadere il morale dei marine. Elenwe sapeva cosa faceva? E se fosse solo a perlustrare per far sbarcare marine? Moriremo tutti per colpa tua Elenwe?
      Erano le domande molto incisive nella mente di Elenwe e degli stregoni, era la cosa giusta da fare concedere un allenamento eldar a un umano?


      Luca rimase 3 giorni in cella... con questo sguardo . "E quando si decidono a liberarmi" ...diceva. Però il cibo era gustoso.
      Il pranzo del quarto giorno fu consegnato dalla curiosa e misteriosa Lisa, la quale trovò una scusa per avvicinarsi a lui.
      Riusci a leggergli la mente solo per 1 istante stranamente.. (senti:"occhi di zaffiro, wow").
      Lisa non ci fece caso e disse :"bene umano parlami di te e perche sei realmente qui... vuoi ucciderci tutti vero? Avere qualche nemico in meno?... non riuscirai nemmeno a fuggire, ti giustizieranno hai proprio sbagliato. Spero che ti uccidano cosi potrò avere una soddisfazione di vedere un umano ucciso.. come voi avete fatto con i miei fratelli eldar".
      Luca:" sono venuto qui in pace a chiedere una alleanza e chiedere di essere allenato da voi per apprendere piu abilità. E poi non siamo tutti uguali noi umani e soprattutto neanche so chi erano i tuoi "fratelli", mi dispiace ma in guerra funziona così."
      Lisa stava per parlare ma sua madre entro e appena la vide si teletrasportò da lei e la allontanò violentemente, aveva paura che fosse stato Luca ad attirarla. Luca morì dal ridere appena Lisa disse a sua madre di essere entrata di sua spontanea volontà. Elenwe si calmò. Disse a Luca che accettava l'alleanza solo se lui sarebbe riuscito a superare l'addestramento eldar altrimenti lo avrebbe ucciso. (Dato che allenandosi si ha anche possibilita di entrare in rapporti migliori tra loro).
      Luca era emozionatissimo. Avrebbe iniziato il giorno dopo..." eh aspettate...ehi.. veggente... ragazza.. ehii.. rimango qui in cella?... EHIII voglio una stanza...ok.. a domani...".
      Elenwe aveva trovato un alloggio perfetto per l'umano affianco l'edificio assemblea della rete per tenerlo in vista. Parlò con la figlia e sicura della potenza della figlia le disse a lei di allenare Luca. Lisa rimase un po stranita, ma voleva rifiutare per la rabbia (classica rabbia perche tutti sono incazzati lo sono anche io come la massa) verso gli umani.


      Intanto in cella Luca fu sveglisto da Kris, ma essendo un ragno col teletrasporto integrato entrò nella cella a parlare faccia a faccia.
      Luca assonnato morto blaterando ascoltò l'ennesimo avvertimento eldar: " eccoci qui umano... Con quale faccia ti presenti qui dopo aver ucciso milioni e milioni di noi eldar? Certo che mia madre è una idiota a credere nelle profezie... sai cosa recita la nostra? Cio che era represso si risveglierà grazie allo straniero e la nuova era sarà per tutti. Quindi dovrei credere a sta fesseria vero? e sperare che un umano ci liberi?... in milioni ci avete sterminati. Preferivo un orko, un eldar oscuro o un tau, piu che un umano. Voglio vedere poi contro me cosa farai... tu non puoi uccidermi, ma ogni eldar che troverai nelle prove vorrà ucciderti."
      Luca con aria assonnata disse:" hai finito che ho sonno... siete voi eldar che fate scemenze senza dirci prima a cosa state mirando e noi fraintendiamo e finisce sempre...blbll... mal..e... per voi...(coff coff) ora ho sonno."
      Kris si allonò indignato, ma non ottenne la reazione di rabbia che sperava.... dentro nel profondo era combattuto, ma percepiva che non era un semplice marine. Non sapeva se fidarsi o era molto bravo nell'ingannare, ma sul fatto dei fraintendimenti aveva ragione... capitava spesso anche tra diversi arcamondi eldar.
      Luca sentita la profezia si sentì strano. Ad un certo punto iniziò a cercare dentro se stesso con la forza psichica perchè temeva che tutto fosse troppo facile e senza intoppi. Sperava di non trovare qualche microspia iniettata o altri sistemi di rintracciamento, per la prima volta venne a mancare la fiducia in tutto quello che gli era attorno, se la profezia fosse un presagio di distruzione? Il "risveglierà" nella frase poteva voler indicare anche il buco nero interno all'arcamondo, forse la nuova era intendeva di distruzione... Si riaddormentò e si calmò dato che non aveva trovato niente.



      L'indomani fu aperta la cella e Luca scattò con una contentezza verso il...campo... oddio che vastitá di pianura per allenarsi che c'era.
      Li insieme a Lisa e Elenwe, le quali erano sconcertate dal comportamento del ragazzo. Vedere un umano al naturale che si sorprendeva della natura e del nuovo paesaggio. Erano abituati a vedere umani mentre squartavano altri eldar, ma vedere le emozioni umane era una cosa nuova per gli eldar.
      Elenwe era la piu calma di tutti, beh da veggente madre di tutti i biel tan non dovresti temere un solo umano.
      Kris invisibile ad osservare per proteggere la sorellina.
      Lisa iniziò a spiegare che per sprigionare il potere nella sua massima potenza dovevi avere una pietra dell'anima, cosa che non avrebbero mai dato ad un umano, inoltre l'armatura eldar fatta per incanalare l'energia perfettamente senza ammazzarti. Lei sapeva gia che aveva qualche abilita mentale e iniziarono col sollevamento massi. Luca lo prese come un gico e comincio a far levitare pure la polvere...e quel masso lontano grande quanto il titanic...(shhh dettagli). E poi tutti in stasi.
      Lisa resto a bocca aperta, lei c' aveva messo mesi per fare quella stasi attorno ad un area immensa. Kris confermò i suoi sospetti.. era più potente di quanto ci si aspettasse, ma non ai livelli della sorella. Intanto tralasciavano come incalanare energia e cose normali che facevano in un normale allenamento eldar, a loro non interessava di lui.
      Lisa allora si sentì sotto pressione, perchè non sapeva che fare neanche dopo 5 min, dato che solo quell'esercizio doveva bastare a mandarlo all'esecuzione. Allora si buttò per esercizi di concentrazione. E li ebbe una piccola rivincita.. lo rinchiuse in una campo silenziato coi suoi poteri. Nessun suono... 0 suono... il silenzio era strano li dentro... metteva i brividi e sembrava di essere nel vuoto ad occhi chiusi. Doveva cercare di concentrarsi su un sassolino furi dalla barriera ma non ci riuscì... da questo si vedeva quanto erano ampii i poteri di Lisa. Era la cosa piu brutta stare li dentro solo per qualche minuto. Fallito questo (dai era il primo gg) passarono alle arti di combattimento eldar.
      Kris era sorpreso nel vedere la sorella usare quella tecnica di allenamento, l'unica volta che l'ha usata fu quando doveva addestrare proprio lui, l'unico caro che lei non voleva perdere, nessun'altro neanche i neo stregoni che la madre le diceva di addestrare.


      All'area di combattimento...
      Lisa fece vedere contro alcuni ologrammi certi scatti di agilità, si muoveva come una foglia, dei movimenti meravigliosi.. sembrava danzare. Beh Luca da marine a confronto era un boscaiolo che tagliava alberi... no ologrammi, tagliava ologrammi. Anche se a differenza degli altri marine non era massiccio, ma sembrava molto simile a un qualsiasi cittadino terrestre, la forza non era nella dimensione dei suoi muscoli, ma nella costituzione di essi, anche se era sempre alto 2 metri per 100 kg.
      Lasciamo perdere le armi a distanza tanto sono esperti non ne hanno bisogno.
      E il primo gg di allenamnto fini dopo 34 ore infiniteeee.


      Kris era sollevato dal fatto che non fosse accaduto niente, ma il dubbio era: "e se alla fine prima di fare l'alleanza questo ci manda al massacro dopo che gli abbiamo insegnato tutto?"


      Chi aveva ragione?


      -Kris:"E soprattutto quanto mmmh...era buona la cucina italiana... ops siamo eldar non possiamo elogiare... no dannazzione lo assumiamo come cuoco."
      Si si li aveva invitati a cena. In valigia aveva vestiti e cibo... oh pasta con la salsa si mangiava. Dagli eldar a mangiare pasta con la salsa, apposto siamo....


      #a sto punto non racconto piu niente qui mi stanno a parlare sopra.


      I 5 stregoni tramavano qualcosa e un umano era il colmo tra gli eldar. Un buon proposito per un... colpo di stato.


      [END PT.19]



      Buona lettura
      Maledictum, the deamon prince.

      Il messaggio è stato editato 1 volta, ultima volta da lucablazic95: aggiunta di un pezzo mancante ()..

    • [PT.20 LA PROFEZIA BIEL-TAN]

      pt20:

      Mostra spoiler


      Erano passate 2 settimane. Luca non poteva minimamente comunicare con gli altri marine altrimenti temeva che tutto poteva essere rovinato. Aveva ordinato di aspettare fino a che gli eldar non li avrebbero contattati, qualsiasi sarebbe stato l'esito.
      Loro attendevano... intanto cercavano di deviare l'inquisizione lontana da loro. Gabriel Angelos li aiuto, aveva molta fiducia in Luca, ma rischiava grosso.
      Sulla terra ricordiamo il tempo scorreva piu lentamente.


      Intanto gli allenamenti proseguivano e diventavano piu intensi. La parte piu difficile era entrare in armonia con l'energia circostante e concentrarsi. Luca faticava molto nonostante il suo talento. Gli eldar sono fantastici su questo punto di vista, gia da bambini riescono a fare quelle cose che per lui erano complicatissime.
      Nell'arcamondo nessuno sapeva dell'umano.
      Concentrazione... concentrazione... concentrazioneeee...
      Dopo qualche ora nella sfera del silenzio Luca riusci a smuovere un masso. Fece un salto di gioia. Appena atterrò si senti sfinito.. l'energia utilizzata era immensa. Voleva continuare lo stesso. Lisa gli aveva proposto pero di riposarsi, ma niente da fare voleva comtinuare. Passarono alle mosse offensive psichiche. Sapeva lanciare qualche fulmine. Il bersaglio era una strana cosa cubica di colore rosso scuro. Luca andò direttamente di potenza e con stupore di Kris e Lisa danneggiò il cubo. Kris si levò l'occultamento senza accorgersene e ando in panico pensando che essendo visto dal marine poteva aver creato qualcosa di grave. Luca lo chiamò e disse:" ehi esarca... finalmente hai deciso di levarti quell'occultamento".
      Kris rimase di stucco perche quell'occultamento era una specialita presa dalla madre. Lisa si preoccupò delle abilita dell'umano e per mostrare un po di superiorita lanciò un fulmine psichico verso il cubo disintegrandolo. Luca capiva che non era semplice, ma perche si era infastidita lisa a tal punto da sfogare la rabbia contro il cubo?
      Era strana l'atmosfera... essere un estraneo che arriva e chiede di essere allenato dopo aver sterminato molti eldar... non si sentiva sicuro e aveva dubbi... certe notti aveva delle crisi depressive... comunque è sempre un umano internamente. Stare solo per mesi senza alcun contatto amichevole o avere qualcuno con cui scherzare... gli umani sono fragili, sempre. Per tirarsi su il morale aveva la sua musica, si gasava tantissimo. Canzone inserita e si partiva con l'immaginazione, nota dopo nota immaginava una bella spiaggia o una montagna, gli animali e le piante. Anche le chiaccherate con Angelos e i marine. La solitudine era distruttiva certi momenti... dipendeva da lui un'intera compagnia di marine, la quale rischiava di essere scoperta dall'inquisizione.
      Solo che essendo così debole e rilassato ti dimentichi che la tua mente puo essere letta... Elenwe non lo lasciava un attimo vari giorni riusciva a sentirlo. Ma quel giorno era piu triste del solito perche era il suo compleanno (terrestre). E delirava.
      Elenwe non capiva perche si comportasse cosi un banale umano. Anzi non capiva proprio cosa stesse succedendo. Cosa erano quei lamenti nessuno lo stava torturando era libero, rispetto ad essere in cella. La veggente non era una qualsiasi ignorante in capo dello studio umani. Infatti aveva spesso letto delle emozioni.



      La mattina dopo Luca si incamminò verso la solita zona d'allenamento, ma Lisa lo fermò sulla strada. Lo fissava e gli disse che quel giorno sarebbe andato in un villaggio vicino. Luca era sorpreso.
      Si avviarono verso l'insediamento.
      Appena arrivarono alle porte le guardie si misero subito allerta perche c'era un umano della peggior specie. Ma c'era anche Lisa... la conoscevano bene... e non si opposero piu di tanto, pero erano disgustati. Lisa si comportava come se niente fosse, ma Luca non si sentiva per niente a suo agio. La ragazza gli fece visitare un po le strutture eldar:" se vuoi diventare nostro alleato allora devi acculturarti no?."
      Luca rispose:" h-hai ragione, ma perche questa improvvisa pensata?"
      Lisa:" beh nessun mio allievo ha mai fallito un esame eldar".
      Luca: "io non sono un eldar... perchè dovresti allenarmi realmente se tanto volete solo uccidermi?"
      Lisa: "odio soltanto fallire..."
      Lisa non sapeva neanche perchè lo stava facendo ma si sentiva dentro che per farlo riprendere doveva distrarlo un attimo.
      Luca si rallegrò un pò. Forse gli eldar volevano veramente credere in lui che avrebbe fatto questa alleanza e quello che ha detto Lisa lo ha motivato, dato che aveva la miglior insegnante a quanto diceva lei. Ad un certo punto della passeggiata/visita arrivarono in un campo. Si fermarono e dei bambini si avvicinarono per salutare Lisa. Luca si allontanò spontaneamente per non farla sentire a disagio, i bambini potevano aver paura di lui e non salutarla. (Bambini eta terrestre 10/12 anni).
      I bambini si avvicinarono anche a Luca iniziando a fare delle domande sugli umani, come erano cosa sono ecc come sono fatti, ste cose.... Luca spiegò tutto racconto di tutto e di più per un paio di minuti. Poi un lampo di genio... si teletrasportò al suo alloggio e prese un pallone... lo porto ai bambini e fece un ghigno di sfida... "Ragazzi! Ora vi insegno il miglior gioco terrestre piu facile per tutti. Il Calciooooo!!!". Spiegò velocemente e i bambini capirono in neanche 30 secondi. Con i poteri mentali creò delle lienee e delle porte...
      Caspita partita di calcio eldar vs umano... che aldo giovanni e giacomo tre uomini e una gamba levati. Regola pricipale: non si usano poteri psichici. In tutto questo Lisa rimase stupefatta nel vedere un nemico che ha massacrato milioni dei suoi, adesso gioca con dei bambini. Luca invito anche Kris e Lisa a giocare... Kris era convintissimo di non essere stato avvistato o percepito. Si divertirono per 2 orette.
      Finchè non arrivo un gruppo di genitori dei bambini, avvertiti dalle guardie, infuriati per l'umano. Si fermò tutto. Luca cercò di parlare ma non gli permettevano niente. Uno di loro si mosse velocmente colpendolo e scaraventandolo lontanissimo, senza alcuna armatura si fece abbastanza male. Lisa temto di fermarli ma...
      Folla:" chi credi di essere, perchè sei la figlia di Elenwe portarci qui un umano a contatto coi bambini... sei pazza ti ha corotta... meglio se sparisci con tua madre che anche lei ci sta rovinando."
      Lisa non riusciva a parlare manteneva la serietà... e disse:" sentite lui vuole solo un'alleaza.." non finì neanche che la zittirono. Volevano punirli. Kris rispose:" ci sono io di guardia ricordate che.." arrivò anche lo stregone Estris e lo lancio lontano. Urlò a tutti che l'umano forse aveva compromesso le loro menti. In men che non si dica arrivò Elenwe... tutti in silenzo inginocchiati. Prese i figli e l'umano e li teletrasporto negli alloggi. Spiegò la situazione al villaggio e all'arcamondo.. era infuriata con Lisa. Elenwe aveva gia una posizione molto vacillante.
      Ora tutto era in bilico.
      Elenwe: "figlia... sai cosa mi sta costando tutto questo? Rischio una rivolta e non voglio andare contro la mia stessa gentee. Allena quella stupida scimmia inutile se puoi fallo fallire e finiamo questa pagliacciata... pensavo non ti facessi ingannare da sottospecie del genere".
      Lisa:"Madre... è colpa mia... volevo solo aiutare a fargli conoscere meglio gli eldar. Ma non hai mica visro cosa ha fatto coi bambini, ha giocato con loro a un gioco terrestre."
      Elenwe:" lo sto tenendo solo per la profezia. Lo straniero portera uno sconvolgimento che risvegliera cio che è ststo represso. Capisco che cio che era represso era l'odio che la popolazione ha per me. Oppure appena avrà la nostra fiducia invierà tutte le sue squadre e ci eliminerà tutti. Gli umani non hanno mente per risparmiare anche i bambini, sono solo scimmie. Anche se questa... sembra molto convinciente"
      Lisa si zittì.
      Kris:" madre... no so nemmeno io cosa fare... però vederlo giocare coi i bambini... non può ucciderli e ingannarci dopo questo episodio, in questi giorni ti sarai accorta che è debole mentalmente... riesco persino io a leggerlo. E non lo fa di proposito"
      Elenwe: "Kris meglio che non parli, sono in allerta massima al primo passo falso lo eliminerò"
      Kris non disse piu niente


      Elenwe per quanto fosse rigida, ebbe anche lei dei dubbi, c'era una minima possibilità che l'umano fosse sincero. La cosa che la preoccupava di piu era la profezia. Si concentrò così tanto da ricordare qualcosa che aveva appreso dallo spionaggio mentale dell'umano. Quella cosa aumentò la sua fiducia....


      Nei giorni successivi gli allenamenti erano molto leggeri e poco intensi... Si vedeva che Lisa aveva qualcosa che non andava. Anche kris, non era occultato ma li seduto a guardare nel nulla.
      Luca:"ragazzi tutto ok?"
      Loro dissero di si... ma era tutto ok, erano abituati a comportarsi così stavano riflettendo su cosa era capitato... anche se la situazione era anomala... kris andò a sfogsrsi per conto suo in una stanza allenamento per ragni.
      Luca si avvicinò a Lisa e le chiese di raccontarle di lei. Lisa guardò attorno, rimase zitta per qualche secondo e inizio a raccontare:" Sono La figlia della veggente madre... non dvrei neanche parlarti. Cmq ho 129 anni... sarebbero piu o meno 22/23 anni terrestri. Sono stata allenata da mia madre fin da piccola e mio padre è morto per mano degli umani. Ho sempre avuto tutte le comodità e non ho mai combattuto in alcuna battaglia.... perchè mia madre vuole proteggermi e allenarmi al meglio finche non diventerò all'altezza del ruolo di veggente madre, poi mi porterà sul capo". Raccontò molto finche non gli rivelo un'informazione incredibile... che carpì solo sentendola parlare...senza alcun freno senza alcuna vergona, senza ...emozioni. Eppure di emozioni ne vedeva molte in giro... odio, preoccupazione, rabbia...non riusciva a capire solo verso un umano provano emozioni... ma anche affetto per la propria famiglia.
      Gli eldar erano senza emozioni positive, forse unica era la protezione innata per tutta la specie. Dai registri imperiali si sapeva anche che gli eldar non avevano differenza nel proteggere un familiare o un'altro eldar, per far progredire la specie gli eldar si accoppiavano in modo da far nascere un nuovo essere piu potente derivante dai poteri dei due genitori. Niente amore niente di niente.
      Ma erano pur sempre i registri imperiali, infatti quello che Luca aveva notato con Elenwe e i suoi figli sembrava diverso, Lisa era ancora li dopo 129 anni... aveva visto Eldar a 40 anni sul campo e dicevano che si iniziava anche a 20, perciò Elenwe qualcosa di diverso rispetto agli altri eldar aveva, Luca non sapeva se Elenwe provava emozioni per i figli oppure era solo una cosa classica metodica per le veggenti madri.


      Finirono la giornata lì.
      L'indomani vide solo Lisa... niente kris, era in missione, aveva esplicitamente chiesto qualcosa per allontanarsi.
      Qualcosa non quadrava...
      Si avvicinò a Lisa e la guarò, lei aveva lo sguardo perso nel cielo, le diede una carezza sulla testa e le disse: "Le questioni madre-figlia sono complicate, dai passerà". Le sorrise... e non vedendo alcuna reazione andò nella pianura.
      Luca capiì che allenamento poteva farsi benedire e che ormai lo volevano morto ma si allenava anche solo. Lisa neanche lo seguiva piu.. sguardo perso nel vuoto... Luca siccome era ignorato mise le cuffie... mise la musica al massimo. I suoi movimenti e la concentrazione erano aumentate esponenzialmente...





      [END PT.20]



      Buona lettura
      Maledictum, the deamon prince.
    • [PT. 21 L'AVVENIMENTO]

      Si fa molto calda la situazione all'interno...

      pt.21:

      Mostra spoiler


      Lisa Poco dopo la carezza si sentì strana...


      Luca mise le cuffie per concentrarsi, musica a tutto volume e la sua concentrazione ed energia psichica era immensa. Distruggeva cubi a mai finire. Levò la musica e si autoadulò e si girò verso Lisa.
      La vide li sorridente. Poco meno di un istante prima era "depressa" e ora era sorridente?... che cosa le era preso: (avrà le sue cose... sarai una aliena ma corpo da umana sembra dirmi che le ha) pensò Luca. Si avvicinò dinuovo a lei e le chiese come mai sorrideva. Lei rispose perche era soddisfatta che Luca avesse distrutto tutti i bersagli con una potenza incredibile. Lisa decise di insegnarli la sua arte personale della danza della spada eldar. Chiunque temeva la danza della spada.
      Andarono in una stanza e chiese a Luca di mostrarle cosa sapeva fare. Luca prese una spada eldar per la prima volta, le altre aveva usato la sua, era una sensazione strana tenere in mano una spada eldar. Lisa gli disse di concentrarsi e incanalare energia pischica nella spada e nei movimenti, ma Luca sapeva già farlo con la sua. Lo fece e si sentì come sempre... ma quella strana senzazione di potenza non spariva.
      Lisa allora gli disse di lanciare un fulmine psichico contro lei...
      Luca: "si certo cosi ti ammazzo e poi mi ammazzano torturandomi"
      Lisa: " Per chi mi hai preso, sono la figlia della veggente madre. Lancia quel fulmine!!"
      Lanciò il fumine, ma era molto piu potente del normale. Lisa lo deviò perche era tanto potente da fermarlo, un raggio psichico cosi potente senza alcuna armatura o pietra dell'anima. Luca capì che le armi eldar erano in grado di potenziare le abilita pischiche... Mentre lanciava il fulmine Luca disse a Lisa:" basta con :"io sono la figla della.., io sono la figlia di..", tu sei tu... devi staccarti dall'ombra di tua madre."
      Non fece in tempo di dirlo che fu attaccato da Lisa subito con la danza della spada. Respinse tutti i colpi, ma non era finita perche Lisa aumento l'intensitá, almeno 1000 colpi al minuto, ma ancora riuscì a pararli tutti senza nemmeno sudare. Il maestro capitolare finalmente si fece vedere per un aspetto molto superiore rispetto alla figlia della veggente madre, anzi a Lisa.
      Lisa:" tenti di corrompermi?"
      Luca:" no... agisco da umano e ti rispondo per come noi vediamo questa situazione tra noi umani, se vuoi metterti in mostra allora dì a tua madre di mandarti in qualche missione cosi impari e riceverai il rispetto che ti meriti, sei molto piu potente di qualsiasi eldar qui presente, senza neanche usare tutta la tua potenza, 1000 colpi al minuto, al 100% secondo me ne fai 10000".
      Lisa stese zitta colpita dalle parole di Luca.
      Inaspettatamente arrivò anche Kris che aveva finito la sua missione e lui lo attaccò insieme alla sorella. Agilità dei ragni del warp e della danza della spada vs forza e riflessi di un umano. Kris era molto piu agile grazie al teletrasporto di battaglia che consentiva un teletrasporto molto vincino al bersaglio o spostamenti minimi, infatti cosi riuscirono a colpirlo qualche volta ma essendo un allenamento e che tutto era possibile li respinse con un'onda psichica, solo allontanati. Allora si lanciò verso Kris per inmobilizzarlo ma fu intercettato da Lisa, che schivò abilmente e atterrò Kris, però lui si teletrasportò e Lisa ne approfittò per colpirlo con un fulmine pischico... era debolissimo. Luca e Kris erano sorpresi che lo avesse lanciato cosi debole... Vabbè non voleva ferire l'umano prima del tempo pensò Kris.
      Lisa non disse niente.
      Poi tutti a casa
      Luca aveva sentito parlare i 5 stregoni con Elenwe e le avevano detto che se la figlia non avesse risolto una problema (Luca pensava che il problema di cui parlavano era lui), Lisa si sarebbe dovuta sacrifivare per evocare il demone del dio della guerra l'Avatar.


      Qualche giorno dopo vari allenamenti, Luca propose a Lisa un giorno di riposo perche voleva sapere di piu sugli eldar in generale.


      Luca chiese come fosse l'avatar dato che non lo aveva mai visto in missione e Lisa rabbrividì perche lei sapeva che lei doveva essere sacrificata. Lei non sembrava aver intenzionedi dirlo ma sorrise e inizio a parlare:" l'Avatar di Kahine il nostro dio della guerra, per evocarlo bisognava che una figura di enorme potere psichico o di gran valore si offrisse. Per i soldati, stregoni ed esarchi che si offrivano era un onore incredibile far nascere il demone del dio della guerra..." fece una pausa e stranamente continuò rivelandogli cosa sarebbe accaduto a lei "...ma per me no... io voglio ancora vivere, combattere e diventare una vera veggente eldar... ma se entro questo anno non accetto un partner per la riproduzione sarò offerta io... dicono uno stregone tra i 5..."
      Luca stava per intervenire ma Lisa lo fermò: "Aspetta non parlare ti racconto anche questa cosa... noi eldar abbiamo l'obbligo di procreare ogni tot di tempo, con un partner ideale a far si che il nascituro abbia i poteri di entrambi, in modo da avere sempre un'evoluzione, siamo obbligati, non importa chi tu sia, ma devi far nascere eldar. Io non so perche, ma qualcosa dentro me in tutta la mia vita mi ha fatto sempre rifiutare i partner che mi proponevano... non capisco."
      Luca era sconcertato dal racconto cerco di confortare Lisa, la abbracciò. Lei chiese cosa stesse facendo e iniziò a lacrimare. Ad un certo punto scosse la testa e gli disse che la giornata termino li. Luca non ebbe il tempo di spiegarle cosa significava questo gesto, il consolare qualcuno, sulla terra.
      Lisa non aveva mai versato lacrime, non sapeva nemmeno perche stava lacrimando, sentiva solo una strana sensazione di benessere, cosi strana che corse via.
      Luca pensò che forse aveva esagerato.


      La sera Lisa andò dalla madre e le disse:" Madre... mi sento strana..."
      Elenwe si preoccupò si alzò stava per andare da Luca a massacrarlo, ma Lisa la fermò perche non era colpa di Luca che lui non aveva fatto niente di male, la aveva stretta in modo "non aggessivo" anzi da farle provare sollievo.
      Elenwe le diede uno schiaffo:" come osi farti toccare cosi da un umano e come osi..."
      Lisa urlò: "NON LO SO! non capisco niente non c'è stato mai nessuno che ha sentito questa sensazione, come puoi punirmi perche mi sento bene?"
      Lisa si mise a piangere e se ne ando via... sperava che la madre potesse comprenderla, ma lei doveva agire da madre preoccupata.
      Elenwe alla visione delle lacrime rimase impietrita. La figlia che aveva sviluppato qualcosa di antico. Elenwe si rattristò e seguì la figlia.


      Lisa andò al campo di allenamento e scopri che Luca si allenava ogni sera con le cuffie... si rallegrò e come ogni volta che sentiva la sua musica inziò a ballare come se l'avesse sempre sentita secondo una sua coreografia.. era una danza elegante.
      Luca mentre si allenava, tra i suoi movimenti, si girò ancora con le cuffie senza sapere che lei fosse li, la vide ballare... Allegra con le lacrime agli occhi... i suoi occhi zaffiro brillavano nel buio della notte in modo meraviglioso...
      Altro narratore: e che dire dei suoi capelli castano chiaro... ahh... ehm mi sto dilungando troppo...
      #ohhh fai leggere a me...
      -Luca: ok...


      Lisa vide che era osservata e si fermò per l'imbarazzo, sghignazzò come se niente fosse e si giro come se stesse per andarsene... "Aspetta..." urlò Luca
      Lisa si voltò sorridente...: "Si dimmi?"
      Luca:" Continua a ballare se vuoi sei brava e poi vedere qualcuno che balla ste canzoni è strano per me... sulla terra mi considerano stupido ad ascoltarle."
      Lisa:" sono belle... una melodia mai sentita che ti da una carica incredibile..."
      Luca: "adesso ci capiamo... una carica incredibile..."
      Luca asciugò le lacrime a Lisa e mise la sua canzone preferita. Lisa a quel gesto si sentì dinuovo bene.
      Lisa inzio a ballare, lo invitò pure, si alzò molto timidamente e inziò a ballare come un ritardato.... Lisa rideva per come ballava male... Allora Luca si sedette per terra e si girò di spalle... alla fine della canzone se la ritrovo di fronte... quegli occhi zaffiro che lo fissavano... la canzone era alla fine della parte cantata e iniziava il finale strumentale di pochi secondi.... ma li accadde l'impensabile, qualcosa che nemmeno il piu credulone si aspetterebbe... da un momento all'altro Lisa senti qualcosa dentro di se e lo baciò....
      Elenwe... vide... e capì...
      Una valanga di emozioni travolse entrambi... stava succedendo un miracolo... era un sogno per forza doveva svegliarsi... Lisa lo guardò con quel suo sorriso meraviglioso... e come se fosse successo qualcosa di gravissimo si fece una presa di coscenza e si allontanò, si innervosì ripetendo:" cosa mi hai fatto perche mi sento cosi, perche ti ho baciato, perche ho questa voglia di starti vicino che ho da qualche settimna... che cosa è". Non si capiva se Lisa era felice o triste . (FELICE VE LO ANTICIPO)
      Luca avea la risposta pronta...:" la vostra profezia... sono io... vero?... Lo straniero verra a risbegliare cio che era represso... ovvero i sentimenti... l'Amore...".


      Kris era incredulo... Luca aveva ragione. Kris aveva gia visto qualcosa sull'argomento da altri eldar... gli Uthwe erano i piu collaboratovi riguardo alle informazioni... sapeva qualcosa riguaro ai sentimenti degli eldar persi.
      Kris si voltò e vide la madre a bocca aperta... sembrava una scena comica... ma al tempo stesso seria e molto critica.


      Li oltre a loro 4 c'era anche 1 stregone... che lanciò un allarme generale agli altri 4...



      [END PT.21]



      Buona lettura :alt+t:
      Maledictum, the deamon prince.
    • [PT. 21,5 (SPECIALE L.L.)]

      Speciale pt21:

      Mostra spoiler





      #Ora... vediamo quanti riusciranno a collegare i fatti .u.u è uno speciale quindi la storia va bene anche senza...



      Ora inizamo a spiegare come si è arrivato a tutto quello del'ultimo episodio... all'incirca...



      Quando Luca scese dalla navetta la prima cosa che vide fu Lisa, era gia li con aria curiosa che aspettava l'umano. All'incirca alta 1,75mt, capelli lunghi castani, occhi di zaffiro e un corpo perfetto come tutti gli eldar. Lisa appena lo vide sentì qualcosa di strano.. penso fosse il presentimento chedi qualcosa di brutto stesse per accadere, come spesso accade agli eldar in queste sitiazioni.



      Lisa quando tornò dal discorso con Luca in prigione, dopo che lui le aveva pensato che lei aveva degli occhi belli, disse al fratello, che era appena uscito, che le aveva fatto piacere sentirlo... Kris era convinto che fosse solo un qualcosa dell'umano per ingannarla e indurla a fare qualche pazzia, controllo mentale credeva.


      Altra cosa è che ogni volta che Luca stava solo nel suo alloggio con la musica, Lisa sentiva quella melodia e iniziava a danzare come se sapesse perfettamente i movimenti da fare per la canzone selezionata, le dava una senzazione di calma e concentrazione (anche se la musica poteva essere rock o altro). Un giorno Kris la vide e rimase stupito a vederla danzare cosi elegantemente e le chiese su che melodia si basava. Lei le disse che veniva da Luca. Kris dinuovo insospettito che potesse essere controllo mentale le disse di fermarsi... Ma lei continuava, era la figlia della veggente madre e che riusciva ben a capire se fosse o no controllo, beh non lo era. Kris allora rimase li a vederla per ore. Poi lei gli disse che si sentiva strana... ma nessuno dei due diede peso alla cosa, anzi pensarono che lei fosse stanca.


      Un giorno di allenamento dopo che Lisa spiegò e mostrò gli esercizi, Kris si avvicinò a Luca per domandargli cosa stesse facendo alla sorella... Luca non sapeva che dire perchè non sapeva minimamente a cosa si riferiva e rispose:" Beh se intendi che è piu bella del solito perche ci sono io, beh vorra apparire bene alle altre razze, e poi che bel profumo...fattelo dire sei fortunato ad avere una sorella cosi dolce e carina...". E sghignazzò.
      Kris era in confusione non avevano senso quei commenti che elogiavano al sorella per lui.


      E ricordate quando Luca era triste sempre con le cuffie nel suo alloggio?... beh Elenwe lo aveva sentito... ma anche Lisa... infatti il giorno dopo lo portò a far visita al villaggio rischiando tantissimo...
      Lo stesso giorno la sera Luca a letto pensò:" che bella giornata... finita un po male ma... chi se lo aspettava che una eldar mi avrebbe portato a fare una passeggiata... i miracoli esistono... grazie Imperatore, le preghiere verso te servono a qualcosa... ma non devo farmi strane idee è una eldar..". Ma in quel momento sentì i discorsi che Elenwe e Lisa stavano facendo... cosi Luca venne a conoscenza della profezia e realizzò qualcosa... o era un qualcosa che avrebbe fatto rivoltare tutto l'arcamondo o...
      Il giorno dopo siccome erano tutti tristi Luca cerco di far parlare qualcuno... beh Lisa.


      Poi sapete cosa hanno aprlato. A questo punto è ovvio di cosa parla questo speciale.


      Lisa appena luca si mise le cuffie non resistette e iniziò a ballare dietro di lui e le tornò il sorriso. Fece in tempo a fermarsi perche si 'vergognava' a farsi vedere ballare da un umano...(ce lei non sapeva in concetto di vergogna in se, ma non voleva farsi vedere ah la timidezza). E trovò una scusa bella e buona ler coprire il sorriso del ballo. Kris fece un facepalm immenso e se ne ando ridendo al suo allenamento.


      Poi arrivo il giorno dell'abbraccio... Quando Lisa gli raccontò cosa le sarebbe accaduto. Luca allora la abbracciò forte, con un espressione triste e le disse:" non preoccuparti farò in modo di mettere una buona parola da space marine come alleato per non farti morire. E poi non vuoi diventare Avatar perche vuoi vivere e combattere per il tuo popolo, conoscere nuove persone o alieni e avere una famiglia.". Poi allontanandosi disse sottovoce:" o magari vuoi.. rivedermi..". Lisa sentì, poi si commosse non vistosamente perchè dentro di se non sapeva cosa stesse accadendo a lei e al suo corpo, oltre che non voleva farsi notare. Nessun eldar da non so quanti migliaia di anni non piangeva. E se ne andò dalla madre perchè doveva avere delle spiegazioni.
      Poi la sera andò come doveva andare...
      Elenwe alla visione della figlia che piangeva ebbe una rivelazione incredibile... tutto quello per cui aveva lottato si stava per realizzare... una eldar piangere... che si sente strana, anzi.. -voce di Elenwe:" Prova qualcosa... mostra sentimenti. La matriarca Raaleah ha parlato una volta di queste cose... forse dandole uno schiaffo ho contribuito in modo aggressivo alla realizzazzione...". Elenwe sorrise. E segui la figlia molto cautamente.
      Luca intanto si stava allenando come ogni sera... infatti dormiva meno di quanto dichiarava. Ma pensava a quello che era successo la mattina: 'E se lei potesse provare qualcosa per me...? Nahh... è una eldar... non puo provare qualcosa per un umano...poi uno cosi come me... non credo che neanche sappiano cosa sia l'amore... dato che devono procreare obbligatoriamente indipendentemente da chi sia il partner... poi partner vah.. manco ragazzo/ragazza o fidanzati... strani sti eldar". Lisa correva verso Luca, sapeva che era li perche sentiva la musica e più pensava di vederlo piu le batteva forte il cuore... le passarono in testa migliaia di pensieri su cosa le stesse succedendo. Voleva solo farsi strigere dinuovo in quel modo... Voleva stare bene. L'umano... -Lisa:" no... Luca non è un eldar... lui è un umano... e forse sanno far star bene facendo questi gesti... forse potrebbe anche funzionare come metodo per attrazione delle femmine umane, che ne so... so solo che voglio provare dinuovo quella senzazione."


      Arrivò e si mise a ballare come gia raccontato...
      Appena vide Luca fissarla... però, le venne paura pensava che avesse fatto male ballare le melodie sue... e gia era triste di suo e decise di andarsene e pensava:" tanto è un umano e io una stupida eldar... che non sa fare nemmeno la figlia e delude la madr..." . Luca la fermò
      Lisa appena senti quella parola:"aspetta". Si senti sollevata, forse avrebbe provato dinuvo quella senzazione. Poi inziò a ballare. Continuava a guardarlo mentre ballava era contenta... Luca era felice nel vedere che era contenta e non piangeva piu... aveva fatto sorridere una ragazza triste e per di piu eldar... wow. Lisa senti un impulso... niente che lei sapesse niente che nessun eldar aveva fatto da migliai di anni fa ad oggi. Lei senza neanche sapere cosa significasse baciare qualcuno mai sentito dire mai visto. Le venne questo impulso naturale. Poi senti la mente di Luca che avrebbe desiderato baciarla... Lei non ci pensò due volte e mentre stava per finire la canzone lo fece nel modo che lei credeva potesse dare il risultato migliore. Quando stava per baciarlo... senti una senzazione meravigliosa al cuore...
      Non dico niente ma idem per Luca... stiamo dicendo tutta sta cosa per gli eldar anche che non si innamoravano da millenni e millenni. Poi però Lisa temeva di aver fatto un errore e torno a mentalita eldar e gli chiese perche perche e perche... Ma era troppo felice per continuare a blaterare e appena Luca le disse della pofezia e dell'amore capì... Lei era la prima, forse l'unica eldar che aveva risvegliato l'amore nella razza eldar. Ma oltre allo stato sentimentale senti una senzazione a livello di potere e appena fini di parlare Luca... fu lui stavolta a baciarla... Lisa chiuse gli occhi e vide ogni singola cosa della mente di Luca... Idem per Luca... Si guardarono negli occhi e Lisa lo abbraccio... gli disse :" ahaha... lo faccio anche da parte mia... sai... non so che ho... ma mi piace... voglio stare con te..."


      DAI DAI... LL STA PER... LO SAPETE... LO DITE VOI

      -Kris: e se non lo sappiamo?
      #Lascia stare...

      [END SPECIAL 21]




      Buona lettura
      Maledictum, the deamon prince.
    • [PT.22 ALLEANZA?]

      Pt.22:

      Mostra spoiler


      #Torniamo alla storia principale..
      Mentre i 2 innamorati si fissavano e si coccolavano... Renuk, uno dei 5 stregoni, li aveva vistIi... e aveva avvertito gli altri 4. Iniziò un passaparola generale... e iniziarono la prima rivolta contro una veggente madre di un arcamondo... perchè secondo loro la profezia era riferita a cambiare la posizione di comando e poi come ha gestito Elenwe la situazione generale non gli è piaciuto proprio. Ecco quindi che davanti gli occhi si presenta l'occasione perfetta, la figlia della veggente con uno sporco unano, urlarono al tradimento. In poco tempo molti soldati eldar ascoltarono e mentalmente videro cio che Renuk stava trasmettendo loro telepaticamente. Ma solo alcuni soldati, quelli che erano contro Elenwe, si unirono.


      Intanto Lisa rivelò una cosa estremamente importante a Luca. Disse di seguirla... lo teneva per mano, stretto in modo che non scappasse, neanche lei sapeva il significato di questi gesti... ma gli piaceva quella senzazione. Lisa era completamente emozionata. Entrarono in uno strano luogo. L'energia spirituale era incredibile. Era il tempio Biel-Tan. Dove si trovavano le pietre dell'anima di antichi eldar morti, le quali potevano essere usate per far muovere robot eldar come se fossero quelle stesse anime dentro. Oltre alle pietre antiche c'era una stanza dove si forgiava la pietra personale. Beh Lisa lo aveva portato li per fargli vedere la sua pietra.
      Un sacrilegio ancora maggiore per gli stregoni che intanto videro tutto. Loro non si accorgevano di niente perche quello che era recentemente accaduto li aveva deconcentrati.
      La pietra di Luca era di un colore diverso dalle solite, era un umano... il colore era col centro blu e attorno rosso. Lisa gliela diede, ma cosi soltanto non fa molto la pietra dell'anima... Lei stessa aveva preso una particolare armatura per Luca. Lui rimase incredulo... da quanto tempo allora era innamorata se ha addirittura permesso ad un umano di entrare in un luogo sacro.
      Nel momento esatto che Luca stava per prendere l'armatura si senti tirare indietro da Kris e uno stregone si teletrasportò li davanti. Hook. Il piu abile con la spada e nelle arti marziali, anche istruttore di Kris.
      Lui si era messo allerta e aveva percepito qualcosa e vedere il suo maestro che stava per uccidere Luca confermava la sua teoria.


      (Luca:"Ohhh Uccidere chi?? Ora mettiamo in chiaro la siatuazione, racconta narratore... )


      Dicevo... forse Lisa aveva perso la concentrazione ma Luca era sempre attento, infatti quando Kris lo spinse via aveva gia la mano sulla spada.
      Hook senza alcuna esitazione attaccò Kris, non gli interessava che fosse il suo allievo, ma pensava che fosse stato corrotto anche lui dall'umano. Maestro vs allievo. Solo che Hook era anche uno stregone e i suoi poteri mentali gli davano un gran vantaggio... bloccò velocemente Kris e per evitare attachi dall'esterno fece una barrriera protettiva... Lisa vide il fratello in pericolo e Luca che stava per contrattaccare.... non esitò minimamente a sparare un fulmine pischico... sfondò la barrriera e colpì lo stregone in pieno sulla spalla staccandogli tutta l'articolazione. Luca entrò nella barriera appena perforata senza alcuna armatura e ataccò. Ma Hook tentò di resistere al dolore e respinse il primo colpo di spada, ma Kris era gia dietro pronto a destabilizzarlo, non riusciva a finirlo.... Lisa si avvicinò per leggergli la mente e per capire cosa stava seccedendo.
      Compresa la situazione disse a Luca di mettere armatura e pietra dell'anima.
      Indossò il tutto e si sentì diverso. Molto piu potente mentalmente, ma meno resistente e forte di una armatura marine. Luca prese la sua spada personale, non voleva la spada eldar, la sua spada era la sua... gliela aveva donata Angelos.
      Hook ancora sanguinate non si arrese e con un ultimo tentativo lanciò una saetta mancando Kris di striscio, avevano abbassato la guardia perche vollero risparmiarlo, ma fatto questo Lisa si mosse velocemente e gli piantò al sua spada nel cuore.
      Tempo di finire il tutto che furono accerchiati da Renuk e altri eldar... ma stavolta erano molti e non potevano fare niente in 3. Luca disse a Kris se poteva sovraccaricare il teletrasporto per portarli via tutti e 3. Lui disse che era possibile e non perse tempo, Lisa gli diede un pò di energia e si teletrasportarono vicino all'assemblea della rete. Li trovarono una rivolta incredibile. Gli altri 3 stregoni che ordinavano ad eldar di uccidere altri eldar e puntavano a Elenwe...
      -kris:" non credo sia stata una buona idea portarvi qui"
      Luca:" beh salviamo vostra madre poi vediamo che fare.... pronta Lisa?"
      Lisa era concentrata nel trovare la madre.. era silenziosa... e silenziosamente si alzò da terra. Intanto Klith ed Estri li videro e inziarono ad atraccarli e dissero alle truppe di fare lo stesso. Lisa illuminò l'area attorno a loro e li teletrasportò da Elenwe.
      Elenwe li vide apparire dal nulla... non si aspettava minimamente di vederli... soprattutto di vedere la figlia fare un teletrasporto di massa senza fatica, Luca con una armatura eldar e... la pietra dell'anima bicolore... Era contenta di vederli.
      Elenwe: "proprio il colmo dei sacrilegi... lasciamo perdere".


      Luca disse subito a Elenwe se c'era possibilita di differenziare i ribelli e gli eldar fedeli. Lei disse di si. Allora spiegò, che i fedeli comunicavano con la veggente e i ribelli anche se fingevano, la veggente riusciva a percepire il loro vero intento.


      Luca chiamò l'asso nella manica, ossia la navetta in orbita spiegando cosa dovevano fare.
      Luca:" bene ragazzi capito come fare?"
      Comando della nave in orbita all'arcamondo:" tu ti presenti cosi dal nulla per mesi senza dire niente?...".
      Luca:" Si si scusatemi, ma spiego tutto dopo.."
      Comando della nave in orbita all'arcamondo:" comandante... inviamo tutto".
      Luca:" vedi Elenwe possiamo anche siglare ora la nostra alleanza".
      Elenwe:" gia quando ho visto mia figlia mostrare sentimenti volevo rendere definitiva l'alleanza, ma gli stregoni sono scettici".
      Luca:" imperium style... se non credono, bisogna eliminarli."
      Elenwe:" come vuoi... ma solo se è necessario".


      Arrivarono Estri e Klith. In coordinazione atterrarono i marine sull'arcamondo.
      Elenwe si sbrigò a contattare mentalmente tutti gli eldar fedeli e digli che dovevano essere fiduciosi negli umani che sarebbero usciti da questa breve rivolta. Ma non era una battaglia tra eldar e marine normale... erano eldar ben addestrati a protezione dell'arcamondo. Mentre Elenwe si era concentrata. I ragazzi tenevano impegnati gli stregoni, arrivò poco dopo anche Renuk. Un avversario a testa. Ma Kris non reggeva il confronto. Invece Luca e Lisa erano addirittura superiori a piu di mille anni di esperienza contro. Luca si sentiva leggero e ogni colpo che klith parava era una sofferenza.


      'Come puo un umano arrivare a tal punto da sconfiggere uno stregone come noi..' pensò Estri. Luca gli rispose subito :" non mi vedi... sono piu ragionevole di te." E lo trafisse da dietro, perchè quello di fronte a Estri era un ologramma. Luca era molto potente... anzi era completamente libero da ogni freno stava dando il meglio di se. E a questo punto che Elenwe si preoccupò. Era persino piu forte di lei. Lisa solo guardando la madre la rassicurò. Lisa invece aveva contro Renuk anche lui fu sorpreso da un colpo psichico di Lisa.
      Ma ad un certo punto Lisa non si controllò per niente e trapasso col fulmine psichico Renuk e distrusse il muro... colpendo terra, generando una esplosione pischica tremenda, che ripulì la piazza (#che al mercato mio padre comprò...). Elenwe percepì che era solo una parte della pptenza dela figlia risvegliata dal fatto che era innamorata.
      Ma aspettate manca klith. Era contro Kris, abile a schivare i colpi ma non resistava molto. Elenwe arrivo nella stessa stanza e fermo Klith dicendogli che era inutile questa pazzia.
      Klith non voleva minimamente stare con degli umani, alzo la mano per lanciare un fulmine, ma Elenwe lo colpi prima, ma era una illusione ben fatta. Sentironoridere da dietro e Klkth lanc.... no... fu trafitto da un terminator con i suoi artiglioni che era appena teletrasportato li dentro. La veggente ringraziò e il marine continuò la pulizia.


      Tutti erano stanchi. Lisa torno verso Luca e lo abbracciò. Beh Elenwe era shoccata. MA LA FACCIA CHE FECERO I MARINE ERA INDESCRIVIBILE UNA RISATA EPICA. Possiamo dire che questo capitolo nuovo dei marine era partito bene.


      Qualche giorno dopo ufficializzarono l'alleanza per tutti i Biel-Tan. Non per tutti i marine altrimenti l'inquisizione avrebbe fatto piazza pulita.



      Adesso devo spiegare qualcosina. Tipo il perchè Luca era piu forte della veggente. Lui in realtà lo è sempre stato. Solo che doveva andare li pacificamente e ha represso tutti i poteri anche per non farsi valutare. E ha fatto finta di essere scarso nelle abilità psichiche anche perchè doveva imparare le tecniche eldar e il suo repertorio ne è stato influenzato molto.


      Luca decise di stare ancora qualche mese, tanto per fare 1 anno li dagli eldar. Poi chiese a Lisa se volesse andare sulla terra. Basta che si leva l'armatura e si vesta come un umana ed è fatta.


      Tempo di qualche giorno erano sulla terra.. che in totale era passata piu o meno 1 mesetto da quando Luca era partito.
      #Guardate i tempi non so come li calcolino ma sono questi#
      Luca aveva schermato Lisa con la sua mente per non farla riconoscere agli scanner degli scudi terrestri, ma quando li attraversarono sentì uno strano segnale peovenire dal sistama solare... ma non dove precisamente... anche Lisa percepì qualcosa...
      La prima tappa fu... qualsiasi cosa lei vedesse. Lisa era meravigliata dalla terra. Niente a che vedere con gli altri pianeti umani. La terra è la terra. Ma non la presentò a nessuno perche ancora doveva iniziare in suo megapiano di convivenza con gli Xenos.


      Il piano adesso era supportato pure da una compagna... per la vita.


      Luca fece a Lisa la proposta di matrimonio e lei accettò.
      E dall'emozione generale ottenne anche il consenso di Elenwe e Angelos.
      Poi megafestona a casa di nonna Elenwe (Elenwe:"ohh nonna a chi?"
      #si si elenwe nonna
      Elenwe:"cosa? Che vuoi isinuare?"
      #spoilerssss prrrr. Beh ha un palazzone.



      Cma prossima razza... gli orki.
      Angelos intanto fece di tutto, ma tanto impegno per levare dalle scatole l'inquisizione e levarla dalla terra. Così che Luca avrebbe potuto far entrare in simbiosi umani, piu i marine e le guardie che stavano li, e Xeno direttamente sulla terra.



      [END PT.22]



      Buona lettura
      Maledictum, the deamon prince.
    • [PT.23 ORKI? FATTO!]

      Bene.. adesso si scorrazza tra l'universo e le razze...

      pt.23:

      Mostra spoiler


      #Oh... ora un po di divertimento... andiamo a parlare di come Luca e Lisa andarono dagli orki a far baldoria.. altro che disoteche...


      Qualche settimana dopo il matrimonio festeggiato sull'arcamondo biel-tan, Luca fece incontrare eldar e space marine per iniziare i primi rapporti. Andò magnificamente bene... anche se ad alcuni marine non adava che sarebbero stati allenati dagli eldar... l'unica cosa che i marine facevano era dare supporto difensivo agli eldar.
      Angelos in segreto si reincontrò con Elenwe per parlare serenamente da alleati e non da nemici.


      Luca disse a tutti di portare qualche eldar sulla terra e iniziare l'integrazione.
      In più tutti i membri dell'alleanza del Capitolo Italia dovevano avere lo stesso colore di armature, chiedeva poco agli alleati. Anche alcune guardie ne facevano parte e un capitolo di sorelle della battaglia.



      Finiti i preparativi Luca chiese a Lisa se voleva venire a cercare qualche tribù di orki da alleanza.
      Ed ecco che Angelos arriva con la bocca piena (tanto per stare in tema orki, parlare con la bocca piena mentre mangi) blatera qualcosa: Le lune Kattiv...e.
      Luca e Lisa non sapevano se ridere per Angelos o per il klan orko a cui chiedere.


      Partirono il giorno dopo. Individuarono il pianeta principale delle Lune Kattive. Si fecero lanciare e atterrarono, erano pronti a tutto.
      Tranne.... trovarsi davanti orki ubriaki.
      Ok.. si presero per mano e schivando goblin ubriachi si diressero a verso una pattuglia piu "lucida".
      Orko:" zconozciutiiiii!.. Ki ziete?". Detto con molta fatica.
      Luca:" Siamo venuti per parlare col vostro kapoguerra"
      Orko:" Kappguerra Zpakkaozza è a una fezta, non potete dizturbare... Ma koza fate kui zenza alkuna muzcolatura, guardaci omo... ziete zimilzi"
      Luca e Lisa risero... si aspettavano di essere assaltati da un orda di orki, invece stavano a fare le peggio risate. Aspettarono fino alla presunta fine della festa, poi decisero di convincere le guardie a farli entrare ricattandoli con dei liquori e vini portati dalla terra. Le guardie andarono a chiamare il Kapoguerra anche se non era finita la festa. Il Kapoguerra assaggiò i vini e decise di farli entrare. Arrivò al cancello il Kapoguerra... un orko alto 3,24mt , vah un armadio. Appena li vide comincio a chiedere perche c'erano 2 umani li... Lisa puntualizzo:"ehm eldar io.."
      Zpakkaozza:" una ztrega... coza ci fate kui? e ditemi perke non dovrei frantumarvi"
      Lisa:" 1 siamo venuti per parlare di una alleanza tra tante razze. E 2 non crederci troppo nel frantumarci. "
      Zpakkaozza:" Vi faccio entrare zolo perkè quezti vini zono troppo zballozi"
      Luca:" merito della terra".
      Zpakkaozza capì e siccome era aria di festa li fece entrare. Cavolo c'erano orki ubriachi che ballavano e orki che si spaccavano bicchieri in testa... Lisa disse a Luca di mettere una bella musichetta ritmica. Detto fatto e gli orki li seguirono a ruota libera. Fu una bella festa e divertente.
      #Ma cosa cavolo sta succedendo... tutto questo non ha senso, devo leggere per for...za.. ok.. mi hanno puntato una pistola leggo.... Orki...


      Il giorno dopo (Luca e Lisa dormirono della navicella, col cavolo che dormivano nella sporcizia degli orki) si incontrarono ufficialmente per parlare di alleanza.
      Il kapoguerra chiedeva solo guerra per sfogare i ragazzi. Niente di piu semplice.. Luca aggiunse anche che gli avrebbero insegnato a usare le armi umane, molto superiori a certe armi orke.
      Il kapoguerra si alzò incredibilmente fiero e strinse la.mano a Luca. La stretta durò 10 secondi dove il Kapoguerra imperterrito tentava di stringere piu forte di Luca, ma per non essere umiliato mollò la presa dicendo che non voleva frantumargli la mano. Ma ovviamente non era finita li, Luca voleva sapere ance qualcosa sulla tecnologia degli orki perche per quanro primitivi potessero essere erano degli avversari temibili. E chiese anche del colore delle loro armature cambiato.
      #Certo che hai una fissazzione col colore.
      -Luca:" che dobbiamo spararci a vicenda?"
      #ok...!


      Appena la coppia tornò sulla nave principale tutti si meravigliarono di quanto veloci fossero stati.
      "Merito della mia mogliettina" disse Luca. Lisa arrossi sorridendo. E partirono a coccolarsi... ok ok.



      Io insisto sempre nel ricordare che sulla terra il temlo passato è diverso infatti in tutto il tempo in cui Luca ha fatto ste robe era passato pochissimo tempo. L'unica cosa strana per i suoi familiari e amici era vederlo un pò piu maturo ogni volta. Non aveva detto a nessuno di Lisa. E ricordo anche che i marine hanno vita superiore al normale e l'invecchiamento è ridotto.
      La notizia dell'alleanza non si sparse per niente al di fuori del capitolo. La fedeltà che era riposta in Luca era incredibile. Angelos si era dato da fare per cercare dei tau, dopo che l'impero si era diviso le varie fazioni erano molto in allerta. Decise insieme a Elenwe di optare direttamente per i tau imperiali e fare leva sul fatto che erano rimasti in pochissimi in confronto del totale delle altre fazioni avversarie. Ma Luca aveva altri impegni a di cui occuparsi. Infatti ha detto a Lisa di occuparsi degli orki che stavano per arrivare e fare la stessa cosa che hanno fatto co gli eldar. Lui era partito per un pianeta deserto e piccolo simile a Plutone per intenderci, ma piu grande.
      Che era speciale si sapeva gia... ma non fino al punto di andare dai Necron... eh si ragazzi, i Necron parlano, una loro lingua ma parlano.


      Boooom i necron parlano.. e si va su Kronus dove secoli prima ci fu una disfatta tremenda delle forze imperiali contro necron e chaos.
      Luca nel viaggio senti una voce... Era una voce a noi familiare..
      Luca:" che vuoi...!? Lasciami in pace demonee! Aspetta il tuo turno che o morirai o vivrai con molta piu potenza."
      Maledictum:" oh... sei cosi potente da sentire la mia voce e rispondermi pure. Vuol dire che mi darai la tua potenza, ahahha incredibile quanto siete deboli voi umani"
      Luca:" ah no no non mi sacrifico mica per te... hai capito male caro...ogni cosa a suo tempo."



      -Maledictum (bisbigliando):" oh ma si sente figo questo solo perche si è innamorato?"
      -Luca: "non figo.... invincibile...".



      [END PT.23]



      Buona lettura :alt+t: .
      Maledictum, the deamon prince.
    • [PT. 24 I KAURAVA DI KRONUS]

      Nuovo

      Niente riposo, subito verso il prossimo obiettivo...

      pt.24:

      Mostra spoiler


      Lisa ed Angelos erano al comando delle operazioni di integrazione dei membri dell'alleanza, ai quali si sarebbe aggiunto il Kapoguerra degli orki, sappiamo bene quanto è complicato spiegare agli orki qualcosa. Lisa però aveva i suoi piani e i suoi poteri. Stavano iniziando ad avere comtatti con i tau.


      Luca era quasi arrvato su Kronus, ma stavolta era con armatura, spada e viveri. Non si sa mai se dovrà entrare in azione. Atterrò in un cratere e iniziò subito a percepire energia gauss. L'energia scorreva per tutto il pianeta ma era concentrata solo in 2 punti, non molto lontani fra loro. Cautamente si incamminò verso la fonte piu vicina a 20km. Superata la cresta del cratere vide subito i monoliti necron. Era quello che sperava di vedere. Tutti funzionanti con quel bel colore verde smeraldo che scorreva tra un monolito e l'altro e l'energia che animava i necron. Sembrava un opera d'arte. Luca ricordando i suoi allenamenti sia eldar che personali, tentó di assimilare un po di energia gauss. Riuscì, ma non si sentiva bene, come se fosse dannosa oppure non era abituato il suo corpo. Comunque aveva assimilato qualcosa.
      Continuò a camminare verso le strutture, ma poco dopo venne rilevato e senti il rumore di alcuni necron che marciavano leeeeeentamente verso di lui. Si mise in allerta per cautela. Sentiva i suoni tipici della lingua necron, sibili metallici nell'aria, voleva con tutto il cuore capire cosa stessero dicendo. Però tempo di pensare che erano gia arrivati, allora piantò la spada per terra e alzò le mani urlando, in qualsiasi lingua conoscesse (ossia eldar antico, italiano e inglese) che si arrendeva e che voleva parlare. I necron appena sentrono un umano parlare in lingua eldar si fermarono e puntarono le armi verso di lui. Stesero cosi fermi per 5 minuti, poi una strana apparizione... non era strana, si riconosceva ad occhio, quella doppia lancia, il globo e la maschera. Il sacerdote necron.
      -Sacerdote in eldar antico e l'accento metallico da robot scheletrico:" Umano come tu parli eldar antico? Come fanno umani a conoscere questa lingua?"
      Luca rimase sorpreso dal sentire un necron parlare eldar.
      -Luca:" Sacerdote, sono un umano diverso da quelli che avete incontrato, sono qui per unire le razze xeno e formare una alleanza imponente, infatti ho iniziato dagli eldar per questo motivo, cosi avrei saputo molte cose."
      In effetti l'eldar antico era l'inglese dell'universo, lingua che veniva parlata spesso proma del decadimento eldar. I necron essendo una razza antichissima, per certe dinastie anche piu antica dei chaos, conoscevano quella lingua.


      (Adesso con l'espanzione umana era molto usata la lungua umana perche più semplice e gli umani sono ignoranti nell'apprendere nuove lingue. Anche la lingua dei tau si parlava a volte)


      Il sacerdote neceon si fermò a riflettere....
      Luca non fece nessuna mossa sempre per evitare guai.
      -Sacerdote:" tu sembri giovane eppure molto particolare, non posso percepire niente apparte l'energia gauss che hai dentro, però solo a vederti, i miei algoritmi e calcoli autogenerati dalla gauss danno questa impressione. Ti credo. Ma devi provare di essere degno della fiducia necron. Noi siamo la dinastia dei Kaurava III di Kronus e abbiamo problemi con alcuni rimasugli della vostra crociata nera inutile. Alcuni necron difettosi sono apparsi e a costruire una cittadina monolitica si sono messi. Generato un sacerdote da niente hanno."
      Luca annuì. Prima di andare chiese se era urgente o poteva aspettare la questione. Il Sacerdote ha detto che il tempo massimo era di qualche mese. A Luca andava bene e gli chiese se poteva insegnarli come controllare l'energia gauss e a utilizzare il globo.
      Alla richiesta di utilizzo del globo il sacerdote stava quasi per cambiare idea, ma la percezione di quella presenza cosi pressante e inquietante di Luca gli fecero accettare la sua proposta.
      Incredibile il sacerdote sembrava avere paura di Luca.
      Luca chiese perche gli altri necon non parlavano, il sacerdote disse che solo i sacerdoti sapevano interagire con altre forme di vita. Pero gli impulsi sonori dei necron sembravano avere un suono simile per Luca. Arrivarono davanti al monolito delle rune. E il sacerdote inizio a spiegare prendendo una runa... la runa del sapere e la "assorbì" al centro dove era il suo simbolo di necron.
      -Sacerdote:" inizio a parlare di noi. Siamo su questo pianeta da 3 dinastie kaurava. Cioè io sono il 3° sacerdote. Noi necron siamo su questo pianeta da milioni di anni e teoricamente potremmo vivere all'infinito se non fosse per gli attacchi da parte dei tau che vogliono studiare la nostra energia e usarla per scopi militari. Noi con l'energia gauss faciamo tutto.
      I monoliti che vedi sono stati eretti da me in persona, sono l'unico che grazie al globo della resurrezione posso dar vita al metallo e fargli costruire queste strutture, dal quale producono altri necron.
      Invece queste rune sono personali. Solo io posso usarle, un esempio: questa è della conoscenza, una volta assinilata non si puo piu eliminare, e tutto cio che la runa della conoscenza ha acccumulato nei suoi anni di assimilazione di energia viene trasmesso a me. Ma assimilava solo quello che veniva registrato sul pianeta.
      La runa del sapere si rigenera spesso nel tempio è come se l'energia gauss abbia una componente che fa rigenerare questa runa.
      Altre rune sono quella del colpo solare, la scarica di fulmini gauss, la runa dello sfasamento, la runa dell'ingegno. Queste sono quelle che ho gia assimilato. Manca solo la runa del risveglio. Che mi farebbe diventare una creatura molto potente.


      Adesso parlo di necron anomali. Quando voi avete fatto quella crociata inutile, tra chaos ed eldar, alcuni necron hanno perso contatti con l'energoa gauss principale e tra chaos ed eenrgia pura eldar, sono impazziti e hanno distrutti molti edifici importanti. Siamo riusciti a mandarli via, io li ho seguiti per finirli ma in poco tempo avevano un globo diverso ccolore verde piu scuro del solito ed invece che essere nero è di uno scuro viola, come se il chaos è penetrato. Avevano una cittadella e un monolito risvegliato, allora sono tornato indietro. Abbiamo ricevuto molti attacchi da parte loro, sono particolarmente forti rispetto ai miei necron.
      Adesso sarei pronto per spazzarli via, usando la runa del risveglio, ma costerebbe la mia vita usare quella runa, se vengo ucciso mentre sono risvegliato, un'altro sacerdote deve prendere il mio posto. Dato che c'è un sacerdote e un globo, sarà lui a prender il mio, facendo pero cessare la dinastia Kaurava, quindi non posso prendere questi rischi. Quindi dato che tu devi mostrarmi cosa sai fare ti insegnerò per questa settimana terrestre, dopo farai." (vabb traduttori imperiali....)
      Luca era entusiasta di tutto auello che diceva, era allegro come un bambino di iniziare. Le sue paure e ansie se ne andarono e si levò l'armatura per far vedere quanto ci teneva. Sempre meglio disarmato per un alleanza coi necron o con qualsiasi altro popolo.
      Inizio la settimana di allenamento col sacerdote.


      -----


      Intanto Elenwe andò a mettere piede sulla Terra seguita dalla figlia e Angelos per sicurezza ed evitare marine o guardie o inquisizione. Appena Elenwe mise piede sulla terra sentì una stranissima senzazione e le vennero brividi, ansia e uno strano timore come se qualcosa di brutto stesse per accadere. Ma non c'era nessuno di pericoloso nell'arco di ... molti pianeti di distanza. Non una presenza cosi forte da mettere questa senzazione alla madre Biel-Tan.
      Sara stato il Maleditum? O semplicemente itnuito eldar per eventi catastrofici.


      Lisa:" ehi mia madre non porta sfiga" :P
      #Shhh e fammi raccontare e che ca..spita.#
      Maledictum:" eh ora sempre la colpa a me certo.."
      Luca:" Lissaaaa mi manchi piccola"
      Lisa:" anche tu"
      ????:" sentite fate i seri"
      #Bene e tu chi cavolo seiii?
      ????:" come... i '???' Li metti tu, lo sai chi sono... ah è per fare scena, ok sono uno stregone del chaos... uhhh"
      # *facepalm *


      #mi sta sfuggendo la situazione di mano scusatemi... riprenderemo piu tardi...

      [END PT.24]



      Buona lettura :alt+;:
      Maledictum, the deamon prince.
    • [PT.25 LO STREGONE CORROTTO]

      Nuovo

      Addentriamoci dentro i necron... e apparizioni...

      pt.25:

      Mostra spoiler


      Luca si fece spiegare molto dettagliatamente come comportarsi per controllare l'energia gauss. Il sacerdote gli disse che non era possibile di base che un essere vivente potesse controllare l'emergia gauss. Luca siccome gia ne aveva assorbita un po non si fece nessun timore. Il sacerdote era inquietato e allo stesso tempo meravigliato.
      Durante l'allenamento pero non riusciva facilmete ad accumulare energia. Ad un certo punto sembrava arrendersi...
      Poi si ricordò alcuni allenamenti prima di divemtare un marine. Quando l'istruttore militare lo forzava a fare di tutto perche era l'unico, ai tempi, a non raggiungere i 300kg di alzata. Pero si impegnò tanto e ora eccolo qui... non sa alzare 300k, ma qualche svariata tonnellata cose di niente...
      Nonostante i ricordi, ancora faticava. L'ultimo giorno il sacerdote arrivò e gli rivelo una cosa.
      -Sacerdote:" sai umano.. questo globo indebolendo si sta, perche quello gemello oscuro sta accumulando tutta l'energia gauss verso di se. Quindi non ha molta potenza rimasta questo.
      Poi volevo vedere se riuscivi ad entrare in contatto con l'emergia gauss senza il globo. Perche il globo è l'unico modo che si ha per attivare tutti i necron. Pensa io senza l'attivazione del globo non saprei controllarla. Quindi quello che hai fatto è fenomenale. Anzi ora che ho visto ti temo di più, quindi ti affido il globo in modo che tu riesca a scpnfiggere gli sfasati".
      Luca non rispose... si capirono...
      Prese il globo e tentò il controllo. Appena assimilò un minimo di energia vide una specie di scintille colore verde tipico ruotargli attorno. Guardandole bene erano rune necron che Luca poteva usare su di se. A quel punto il sacerdote lo portò dentro un monolito, al cospetto degli anziani paariah necron.
      I paariah sono necron antichi che vengono subito dopo il sacerdote e gestiscono il consiglio, beh non fanno molto di gestione tanto sono tutti robot animati da un'energia a caso... quindi regolamentano solo un'eventuale contatto con altre razze.
      I paariah vedendo l'umano iniziarono a discutere negativamente, il sacerdte spiegò la situazione. Stava finendo il discorso e Luca intervenne. Aveva capito i necron parlare la loro lingua... Disse che se non si fidavano lui se ne sarebbe andato e che non avrebbero visto maine in zona. Il paariah piu giovane si alzo notando che il globo della resurrezione lo aveva Luca. Gli altri paariah capirono la gravitá e dissero: " Se tu avere il globo, pericolo molto grande presente è. Sacerdote ha dare tu globo proprio perche si fida. Noi non ci fidiamo di te, ma del sacerdote si. Vista grave situazione, noi dobbiamo ricorrere a tutti i metodi per sopravvivere, fai in modo che noi non ci sbagliare."
      I paariah erano meno sciolti nel parlare, ma il messaggio era quello, non ci fidiamo ma non abbiamo altre possibilità, dopo tutto i necron sfasati continuavano ad aumentare a discapito di quelli normali.
      Luca si riposò prima di partire.


      Il giorno seguente all'alba si incamminò verso i necron corrotti, stavolta era diverso, erano nemici, sfasati e corrotti, niente lo avrebbe trattenuto ma sappiamo che sono sempre necron e per ucciderne 1 servono almeno 10marine.
      Arrivò su un altura per dare un occhiata. Si... era un bel posto... PER FARE UNA MERAVIGLIOSA TEMPESTA PSICHICA. La tecnica piu potente conosciuta dagli eldar dove solo la veggente è in grado di farla, ma lui era pure in grado, dato che tra allenamento e abilità personale nell'osservare altri mentre fanno tecniche e cosi da replicarle. Lanciò un fulmine in cielo che illuminò la sua armatura blu. Iniziò a levitare con l'elettricita tra le mani e che scorreva nel terreno... appena il primo fulmine, che è il piu potente, cadde sul centro dell'accampamento aprì le braccia e sempre levitando e mantenendo le scosse sul terreno, con la mente scaglio al tempesta psichica. Fulmini devastanti cadavano dal celo per tutta la zona. Ogni fulmine distruggeva le cose più fragili. Molti guerrrieri necron furono distrutti e alcuni disarrivati instantaneamente.
      Però il sacerdote, i paariah e alcuni necron piu resistenti sopravvissero a questo attacco a sorpresa. La tempesta durò almeno 5 min... 2 volte rispetto a quanto può fare Elwnwe. Luca tornò a terra. Sfoderò la sua spada potenziata e si lancio contro i rimasti... ma non era solo... aveva visto necron ancora intatti, rimasti dagli ultimi attacchi/difese dei kaurava, quindi si mise al centro del gruppo con piu necron, accumulò energia gauss sul globo e con l'altra mano piantò un pugno per terra. Tutto questo mentre i necron sfasati lo sparavano con i cannoni gauss. Luca aveva gia attivato lo scudo provvisorio dell'armatura ma fu distrutto subito dopo 2 colpi. (Dannati ingegneri). Allora dopo tutto quello che stava facendo dovette mettere pure uno scudo pischico. Quindi appena toccò terra iniziò a creparsi attorno il buco che avevva fatto scorrendo una luce verde. Si allontanò dal fuoco nemico. E i necron vicini si attivarono... ma stavolta erano normali, attivati dal globo originale. Luca sperava che non fossero corrotti, inoltre ascoltavano lui proprio perche possedeva il globo. Allora si diresse verso il sacerdote corrotto.
      Ad un certo punto senti una voce dietro di se, si era appena materializzata un'entità. Luca si voltò di scatto.
      -???: " Sei molto potente per essere uno space marine... dove è la tua inquisizione non ti ha trovato ancora? Combatti per l'Imperatore? Con questi atti eretici?... certo che sei strano... un buon motivo per accettare il chaos!".
      -Luca:" chi seii? Presentati e rivelati a me. Non sono affari tuoi queste mie missioni. Poi dell'Imperatore mi interessa poco, si prega cosi tanto per... sono realista... non esiste nemmeno l'Imperatore fisicamente."
      -Sindri:" Sono uno stregone del chaos della legione alpha, il mio nome è Sindri. Mi piace il tuo ragionamento. Sei il primo ad ammetterlo. Se te lo chiedi... si sono stato io a creare questo sfasamento a questi necron. Vediamo come te la cavi... Gia ho appreso molto da te. Sei un avversario temibile. Però non sara oggi il giorno in cui ci batteremo. Ah salutami Gabriel Angelos... Digli che Sindri ha intenzione di tornare su Cyrene per il maledictum. "
      -Luca:" Sarà fatto. E quando toccherà a te preparati alla disfatta, sempre se vorrai combattere."
      Sindri spari insime alla sua presenza sul pianeta. Una presenza ed energia immense, anche piu ampia di Elenwe, questo stregone sapeva il fatto suo.


      Luca si era trovato un riparo per discutere, coperto dai necron che aveva risvegliato. Vide in lontananza paariah e sacerdote corrotti. Comunicò cio che Sindri aveva detto alla nave e si lanciò verso i nemici. Sfoderò dinuovo la sapda che inziò a diventare sempre piu luminosa per l'energia che generava l'armatura e inoltre si infuse pure l'energia gauss. Con la tecnica di corsa imparata dagli eldar arrivò come la luce e tagliò in 2 un paariah. Li passò per frenare, si girò ma erano spariti... però sentiva la loro energia. Il sacerdote nemico aveva un velo dell'invisibilita. Luca chiuse gli occhi per concentrarsi, fece un ghigno e si scagliò dinuovo verso loro. I paariah cadevano 1 dopo l'altro. Però il sacerdote li ricomponeva e rianimava con globo corrotto. Luca spaeva che lo avrebbe fatto, ma ne approfittò perche era scoperto il sacerdte. Lui si difese intercettando il suo colpo, ma abilmente gli spezzo la difesa con un bel calcio e con la spada lo trafisse nello stesso punto dove si trova il cuore umano, ossia il centro del petto col simbolo necron. Il sacerdote si disattivò. I paariah si fermarono perchè capirono di non poterlo affrontare. Luca allora prese il globo corrotto e con tecniche eldar eliminò l'oscurita del chaos.
      Arrivò anche il sacerdote dei Kaurava e gli portò il globo, gli disse che poteva fondere entrambi i globi anche grazie alle sue tecniche eldar. Intuitivamente li riusci a unire formandone uno. Finito questo il sacerdote corrotto si riattivò. Stava per colpire Luca, ma lui saltò e schivò l'attacco a sorpresa. Non era finita. I monoliti erano ancora attivi, però per sicurezzza stavolta distrusse a metà il sacerdote oscuro cosi che i monoliti ci avrebbero messo piu tempo.
      Per fare prima segnò l'area per il bombardamento orbitale e fece allontanare tutti i necron non corrotti. Però erano mooolti di piu di quanti credeva, quando aveva compito terra per attivare quelli vicini l'energia arrivo a quelli lontani kilometri. E finì la missione con un solo dubbio..
      Perche i chaos erano tornati su kronus a far afasare i necron? E come faceva Sindri a sapere della sua missione?


      Ovviamente arrivo dal sacerdote necron e gli diede conferma all'alleanza. Per ringraziamento gli diede uno stemma necron di quelli che stanno sul petto di ogni necron con cuore dell'energia.
      Salutò il sacerdote e parti via.



      Tornato sulla nave venne assaltato da Lisa. Angelos era li che aveva delle cose di cui raccontare sulla campagna di Cyrene e il Maledictum. Gli raccontò tutto.



      Sindri:" alla prossima babbei imperiali, fedeli alle carcasse corrotte"
      Luca:"zitto non sappiamo nemmeno se esiste"
      Sindri:" musica per le mie orecchie... vi sentisse l'inquisizione..."

      Luca:" vedi che musica suonerà quando ci vedremo..."



      [END PT.25]



      Buona lettura.
      Maledictum, the deamon prince.
    • [PT.26 UN PENSIERO COMUNE]

      Nuovo

      Adesso un po di calma prima della tempesta...

      pt.26:

      Mostra spoiler


      OHHH e finalmente un po di pace... beh non per molto tempo. Perche si stavano gia perparando ad andare dai tau.



      Luca che era tornato da Kronus ritorno alla sua routine terrestre cosi per non destare sospetti... tra i suoi conoscenti.. ma ancora non voleva presentare Lisa alla sua famiglia... non so perchè o cosa gli passasse per la testa. Lisa non gli aveva mai chiesto il perchè o cosa escogitava.
      Luca andava sulla Terra anche per rilassarsi. Aveva fatto entrare Lisa in università per farla stare con lui piu tempo possibile.
      Pero adesso che erano sposati Lisa iniziava a domandare e Luca diceva sempre :" aspetta cerchiamo il momento adatto... oppure ce devo presentarti in modo esplosivo..". E Lisa sospirava e annuiva, sapeva che voleva sorprendere tutti dato che lo consideravano uno sperduto.
      In effetti pur sempre un umano restava... non importa quanto potente fosse al di fuori della terra, sul suo pianeta lui era diverso, era un umano come gli altri. Però certe volte usciva con Lisa... spesso... ehm... quasi sempre insieme erano... e per i suoi amici dell' "universitá" era una cosa molto strana, soprattutto vedere lui con... LEI. I ragazzi facevano poco caso a lui, e la sua assenza di giorni o mesi, ma quando vedevano lei, rimanevano sbalorditi.
      Un giorno 2 suoi colleghi gli chiesero chi fosse Lisa, con lei accanto. Lui tentò di mentire dicendo che fosse una cugina lontana, ma si fregò da solo perche entrambi avevano gli anelli del matrimonio.
      Andrew: "eh si tua cugina, e certo... e gli anelli uguali per dire... non sono anelli di fidanzamento no?"
      Luca:" ehhhh... c'è una spiegazione razionale a tutto questo..."
      Lisa vide la difficoltà che il maestoso space marine, che squartava tutto e tutti, aveva e mise una mano sulla testa del ragazzo cancellandogli la memoria.
      Luca:" ok... bella idea, ma gli anelli retano"
      Lisa:" mica ti avrei mai chiesto di levarli scemo, solo che se vuoi evitare questi inconvenienti teniamoli nascosti con le menti no?"
      Luca annuì e celarono gli anelli con la mente.
      Poi il ragazzo si riprese e si bevve la storia della cugina.
      Anche gli altri ragazzi della compagnia, non che erano molti, tutti erano 4 lasciando fuori dal conto Luca e Lisa
      Lisa era meravigliata di scoprire come Luca sulla terra era completamente diverso nel vivere la sua vita li. Stava scoprendo proprio una nuova persona, ancora piu dolce e gentile rispetto a quanto aveva visto.




      Qualche settimana dopo Angelos contattò Luca.
      Si incontrarono poco dopo sulla nave Armagheddon 5. Angelos venne accompagnato da 2 Tau. Luca era incredulo. Il comandate della flotta imperiale Tau'n Shas'O nella tuta da battaglia XV e l'etereo Ghernis. Avevano sentito parlare dagli eldar e dai chaos di questa strana alleanza che stava facendo il capitolo italia, come sia possibile che l'inquisizione non sapesse niente, ce io boh... Loro gia avevano pensato a fare una cosa del genere con gli umani, in un settore vicino ai confini, lontano dall'inquisizione, che gli è riuscita bene. In cambio di alcune tecnologie, per studiarle come cultura dei tau, i tau avrebbero protetto e dato armature e armamento tau alle guardie di un pianeta. Quindi ora erano venuti, prima che Luca andasse da loro, a proporre di entrare in questa grande alleanza.
      A Luca venne un dubbio pero.
      -Luca:" avete detto che avete sentito parlare di noi da Eldar, e sono ok, e da Chaos, che mi sembra strano. Chi di preciso ve lo ha detto? Forse lo conosco."
      -Shas'O:" i Chaos... uno stregone che ti ha incontrato diceva... si chiama Sindri. L'etereo non ha mosso un dito per timore della sua potenza. E dal tono sembra voler sfidare l'alleanza. Ha detto che sicuramente tu andrai dai chaos per apprendere le arti oscure alla fine cosi avrai la mente pronta a tutto."


      Luca aveva sospettato bene su chi poteva averli avvertiti dei chaos. Ma perche?
      Che vantaggio ne ottiene Sindri dalla nostra alleanza? Forse pensa che io possa essere corrotto? Sarebbe troppo primitivo nel fare un ragionamento del genere.
      Sa benissimo che ogni popolo che sto unendo ci vado solo, quindi non potrebbe nemmeno sperare in un mega conflitto sanguinario che sarebbe potuto servire per evocare un casuale demone maggiore. Lo scopriro quando ci andrò.
      Luca doveva prepararai al meglio per andare dai chaos. Allenarsi con Lisa per rafforzare la mente ed evitare la corruzione del chaos? Ma era impossibile che sarebbe stato corrotto. Pero una preparazione avrebbe dovuta farla.



      Comunque con i tau fu molto semplice.. erano i piu collaborativi e strategici. Utili i loro cecchini.
      Mancavano solo i Chaos al tavolo dell'alleanza Italia.
      Elenwe a rappresentare gli eldar.
      Angelos per i marine.
      Zpaccatezki per gli orki.
      Shas'ò per i tau.
      E il sacerdote dei Kaurava per i necron.
      Era un bel tavolino.. con Lisa e Luca a coordinare.


      Luca non voleva portare Lisa nelle sue missioni perche era preoccupato per lei... e poi...
      Un giorno durante la prima riunione dell'alleanza, prima della partenza di Luca verso i chaos. Lisa si alzo e fece un annuncio:" signori e signore... e Marito. Vorrei annunciare a tutti che sono in dolce attesa...".
      Alcuni marine urlarono come degli ultras e a fare inni. Gli eldar sbiancarono. I tau si congratularono. Gli orki si aggiunsero ai marine. E Luca rimase a bocca aperta...
      Lisa:" vedi di tornare in tempo eh. Che c'è lavoro da fare. Altro che alleanze e perdite di tempo vari." Sorridendo.
      Luca abbracciò Lisa contendo dell'annuncio.
      Che craggio dire una cosa cosi importante davanti a tutti e anche per motivare Luca contro i chaos. Luca aveva promesso che sarebbe tornato in tempo per la nascita del suo primo figlio.


      -Maledictum:" eh auguri... non tornerai, tranquillo".
      Luca:" fuori dalla mia testaa demone".




      Luca passò i giorni seguenti accanto a Lisa. Aveva in mente una genialata per quando crescesse il bambino. Farlo crescere nell'arcamondo cosi da poter crescere fino ad avere meno differenza di etá che hanno sia Luca e Lisa fisicamente. (Spiegazione Luca e Lisa hanno tipo piu di 100/150anni, ma uno è un marine e grazie alle specialita dei marine puo sembrare un normale tizio di 23/25 anni, Lisa una eldar stessa situazione solo diversa per genetica. Quindi ipotizzando che il bambino abbia un po e un po, grazie ai geni eldar fino a 20 anni effettivi di vita cambi, poi le cellule si rigenerano all'infinito invecchiando lentameeeente). Morale della favola quando Luca si presentera con moglie e figlio/a alla sua famiglia... sarebbe come se Lui e Lisa avessero 25 anni e il figlio 16/18. Epico eh eh eh?.


      Ok tralasciamo le cose divertenti e buttiamoci tra i chaos.
      Sindri aveva perfettamente capito quando contattare Luca e inviò uno strano segnale psichico.
      Luca seguì il segnale di Sindri e finalmente si preparò ad andare dai chaos.
      Pianeta Qontik ---> Legione alpha ----> Luca vs Sindri.
      Inteso come scontro per convincerlo ad allearsi. Ma ricordiamo anche un particolare. Siamo vicini al sottosettore Aurelia... quindi vicino a Cyrene.


      Luca si lancio per tentare l'ultima alleanza....


      [END PT. 26]



      Buona lettura :alt+j: .
      Maledictum, the deamon prince.
    • [PT.27 COSA TRAMANO I CHAOS?]

      Nuovo

      E si va per l'ultima alleanza...

      pt.27:

      Mostra spoiler


      #Questa è veramente particolare, dal titolo gia si deve iniziare a sospettare qualcosa... non sospettate di me grz... che poi io racconto...#



      Torniamo dalla nostra alleanza.
      Luca atterrò su Qontik. Era pronto a tutto. La capsula si aprì e fu subito attaccato da un demone. Lo uccise senza neanche pensarci.
      -Sindri:" Bene bene. Vedo che hai superato il test riflessi. Mai abbassare la guardia. Ora veniamo al motivo della mia chiamata."
      -Luca:" che benvenuto... Sindri non so cosa hai in mente, oltre a dirmi che accetterai la mia proposta, ma sappi che non puoi corrompermi, il chaos non mi corromperà."
      -Sindri:" Qui ti sbagli, il chaos ti corrompera, questo è sicuro, ma non nel consueto metodo. Perchè so che tu ovunque vai a proporre la tua fantomatica alleanza vuoi allenarti e imparare dalle altre razze. Bene ora tocca ai chaos. Quale insegnante migliore di uno stregone maggiore. Se conosci la mia storia sai gia quanta potenza ho."
      -Luca:" so tutto e per questo non mi fido ancora di te. Dopo che hai tradito il tuo comandante lasciandolo contro Angelos, hai tentato di evocare un demone maggiore, il Maledictum, il piu potente tra i demoni. E per avviare quanto prima il rituale hai addirittura spianato la strada uccidendo un Avatar eldar. Quindi sarò vigile mentre mi allenerai."
      Sindri non rispose, ma fece qualcosa che Luca non si aspettava. Si levo il caso e fece un sorriso. Come se "stesse andando come voleva" e anche perche era contento di vedere un umano non corrotto operare con l'energia warp del chaos.
      Sindri fece in modo di non essere scoperto. Anche perche il Condottiero del chaos della Legione Alpha Abbandon ODIAVA con tutto se stesso i marine. Quindi se lo avessee scoperto sarebbero stati guai. Allora Luca domando a Sindri cosa fare con Abbandon.
      Sindri disse che Abbandon stava andando nella Legione Nera, quindi sarebbe diventato lui a capo di un battaglione della Legione Alpha.
      Luca si levò il casco per non essere da meno rispetto allo stregone. Luca continuava a domandarsi perche una 'leggenda' come Sindri aveva tutta questa fretta di farlo allenare, proprio in quel momento che Abbandon era a capo di tutta la legione alpha. Tramava qualcosa. Luca sa di stregoni che hanno sacrificato anche comandati per evocare demoni. Un po di paura l'aveva.
      Sindri lo portò in una foresta, gli alberi erano quasi tutti spogli e grigi divorati dall'energia del chaos, vicini a una grotta così in caso di fuga potevano nascondersi li.
      Quel luogo era molto ricco di energia Chaos. Il warp era aperto in alcune aree e i demoni uscivano e vagavano in cerca di corpi. Quasi tutti i demoni tentarono di entrare nel corpo di Luca, pero fallirono miseramente. La mente di Luca era talmente potente che iniziavano ad allontanarsi da centinaia di metri prima, la pietra dell'anima di Luca metteva timore ai demoni.


      (Luca ha fatto integrare la pietra dell'anima nella sua armatura da marine, potenza eldar e resistenza marine)


      Si fermarono e Sindri disse:" Bene vedo che impari in fretta a mandare via i demonietti inutili. Ti dico cosa dovrai imparare: controllare ed evocare demoni superiori, non ti chiedo i maggiori, quelli dovresti sacrificarti tu stesso; sacrificare qualsiasi cosa vivente sacrificabile per evocare o curarti; lanciare le magie oscure del chaos. Penso gia che avrai da lamentarti sui sacrifici".
      Luca stese zitto tanto aveva gia detto tutto lui e annui con la testa.
      Si levo tutta l'armatura sorprendendo Sindri.
      Sindri in mente sua pensava:" Forse è molto meglio di quanto ho visto fino ad ora, levarsi l'armatura per affrontare questi demoni è estremamente complicato persino per Abbandon. E poi guardalo... neanche 1 anno e gia sa controllare i poteri eldar, sara una sua abilità innata, ma questa energia... sembra troppo simile ho un qualche strano presentimento di averla gia percepita, vicino alla terra.. ovvio è terrestre...era lui."


      Luca si concentrò e si fece scudo con la sua mente e respinse tutti gli spiriti. Sindri gli fece vedere un libro con alcuni incantesimi per evocare demoni e alcuni di attacco ( le skill intendiamoci). Luca prese il libro e sfogliando si fermò a una pagina in particolare, ne era attratto. C'era un simbolo semplice del chaos e serviva per evocare il Principe demone Maledictum. A quel punto una voce...
      -Maledictum:" Sei arrivato finalmente ci hai messo tanto, ti aspettavo, quando verrai ti mostrero la mia potenza, ragazzo imperiale."
      -Luca:" demone! Finiscila con la tua sicurezza sarai purificato."
      Il demone rise e se ne andò dalla mente di Luca. Iniziò subito a sospettare di Sindri che pensava fosse stato lui a conettere il demone. Però Sindri era li fermo che aspettava di sapere. Luca disse chi era e Sindri sembrava normale che il Maledictum avesse contattato fino a questa distanza. Per lui era una cosa da niente parlare con qualsiasi angolo della galassia.
      Iniziarono ad allenarsi dalle basi. Sindri ne approfittava per allenarsi, non fa mai male un po di allenamento eh?
      Iniziò a spiegare i vari culti dei chaos. I demoni minori, i "normali", superiori e maggiori e i principi.


      Nel caso del Maledictum era sia maggiore che principe, perche non discendeva da demoni principi ma da superiori, poi diventò un maggiore... e ora principe. È considerato il piu vicino agli dei oscuri come potere. Si fa per dire gli dei sono astronomicamnte piu potenti. -Maledictum:"Forse.."


      Forse Luca aveva capito perche era li. Sindri continuava a non fare mosse strane o scorrette. Era tutto sospetto, ma si teneva calmo solo col pensiero della sua famiglia.


      Prima di partire aveva scelto il nome del bambino: femmina Kyra, maschio Alex. In caso ci mettesse troppo tempo.
      Sindri:" si pensa quello che vuoi, se farai quello che penso io dubito che tornerai"
      Luca:" umpf... rimarrai sorpreso"
      Continuò l'allenamento concentrandosi e Sindri pensò:" spero che ci riesca... ".


      Sindri cominciò a fare il professore e dire a Luca di studiare i tomi oscuri... quelli pieni di energia chaos, ma contenenti le informazioni di come eseguire potenti magie o come evocare demoni superiori, magie di rinforzo o potenziamento.
      Durante la lettura, sempre concentrato a non farsi corrompere dal chaos, arrivò a un paragrafo:" I Principi demoni". Continuo a leggere:"... questi demoni sono evocabili consumando una vastità immensa di energia, inoltre per manifestare il loro spirito bisogna sacrificare al dio del sangue moltissime anime e versare molto sangue finche la potenza di Khorne accumulata vi permetta di evocare il demone che avete scelto...
      (tra le varie offerte della collezione proponiamo i demoni seduttori per ogni.. # basta pubblicità!).
      Per manifestarlo in un corpo occorre un corpo estremamente robusto oppure una mente forte, altrimenti bisogna sacrificare il corpo bersaglio ed evocare il demone vero e proprio, a quel punto sono *** vostri o dei vostri nemici, nel secondo caso sedetevi e godetevi il massacro... Sangue per il di del sangue!".
      Luca non riusciva a non dubitare di troppe coincidenze, Sindri che lo allenava, il demone che lo aveva contattato e la vicinanza a Cyrene. A questo punto pensò alla cosa piu epica che gli venne in mente: Sconfigfere il Maledictum.
      Intanto Sindri preparava strani riti per far vedere come evocare demoni superiori senza sacrificare nessuno. Cosi iniziarono anche questa parte...



      UN PO DI STORIA
      Abbiamo nominato Abbandon. Un condottiero che ha perso 1 sola volta contro i marine, solo contro i corvi sanguinari. Tutti gli altri capitoli li aveva frantumati ad ogni campagna oscura. Era riuscito a contenere un demone superiore dentro di se. È in grado di far fuori un esercito da solo anche grazie ai poteri del demone. Era terribilmente in odio verso i marine perche quella sconfitta fu proprio contro i corvi, gli arci nemici della legione alpha e nera, e non pteva accettarlo, non solo erano riusciti a distruggere una nave intera, lui si salvò grazie al demone che sacrificò la sua vita per mantenere in vita il condottiero. Tutto quello accumulato in secoli di vittorie spazzato via subito. E aveva percepito un umano vicino a lui ma anche forza eldar e necron... non sapeva che diamine succedeva allora decise di andare nella Legione Nera per evitare altri problemi, adesso non poteva permettersi di affrontare un marine o degli eldar o qualsiasi cosa fosse, troppe energie concentrate nella stessa area, oltre che aveva da completare un rituale per evocare un altro demone... maggiore però.. il Divoratore di anime.
      FINE



      Sindri oltre che insegnare solo quelle cose, parlava anche dei chaos e di come comportarsi con loro per evitare di far corrompere le truppe lealiste... anche se in alleanza fa niente dai... tanto diventeranno tutti un tutt'uno e faranno casino.
      -Luca:" qual'è il tuo vero intento?"
      -Sindri:" oh finalmente hai domandato. Ho gia detto voglio vedere a che punto riesci a resistere e non posso corromperti alla vecchia maniera dicendo che l'Imperatore è una carcassa corrotta."
      -Luca:" lasciamo perdere l'Imperatore che sembra aiutarci a caso, vuoi sacrificarmi per caso?"
      Sindri rise e disse di continuare l'allenamento tanto avrebbero finito tra qualche settimana.



      Durante quelle settimane andò tutto troppo liscio. Abbandon andò a capo della legione nera. Sindri prese controllo dei suoi fedeli della alpha... precisiamo non tutta la legione solo pochissimi. E Luca finì l'allenamento pronto per firmare l'accordo... era molto diverso... l'energia del chaos scorreva per il suo corpo in armonia con tutte le altre... niente di tale bellezza si era mai visto con tutte le energie.


      Maledictum:"Ti aspetto..."



      [END PT.27]



      Buona lettura :alt+e: .
      Maledictum, the deamon prince.
    • [PT. 28 LO STRATEGA E IL DEMONE - LO SCONTRO]

      Nuovo

      Eccoli finalmente si incontrano

      pt.28:

      Mostra spoiler


      L'alleanza tra chaos e marine, anzi e capitolo Italia, era ormai siglata. Sindri ha proposto a Luca di tentare di andare su o vicino Cyrene per almeno percepire il Maledictum.
      Luca rispose rivelando una cosa che Sindri non si sarebbe mai aspettato :" Io... ho gia in mente di andare dal Maledictum, anzi era il mio obiettivo primario dall'inizio di tutta l'alleanza. Ho fatto in modo di arrivare da voi chaos per ultimi in modo che fossi preparato, grazie agli eldar mentalmente e il supporto che gli altri membri danno.
      Poi dopo aver letto i tomi oscuri... Voglio impossessarmi del suo potere. Stai tranquillo lo sconfiggerò."
      -Sindri:" sapevo che saresti stato corrotto, ora aspiri addirittura al suo spirito dentro il tuo corpo. La stessa cosa l'ha detta Kyras... vedi che fine ha fatto. Anche Lord Bale voleva il suo potere ma lo uccisi perchè volevo anche io quel potere. Per ottenerlo ho fatto in modo che il piu fedele marine di Angelos, il bibliotecario Isador, si piegasse al chaos e io lo usai per evocare il Divoratore di ossa. Vedi a cosa porta quel potere"
      Luca:" tch tch tch. Ti sbagli, non sono corrotto e non userò nessuno per quel potere. Andro io solo. Tanto so usare tre tecniche di teletrasporto quindi ciao..."
      Sindri si sbalordì, era una sorpresa continua Luca, e Luca gli spari davanti.


      Sindri era diretto verso la nave comune per tutta l'allenaza. Gia erano su molti Orki, Eldar, Tau insieme alle guardie imperiali e qualche sorella della battaglia. Il nome imperiale era UXeno-force. Angelos tra varie missioni poco importanti, si fermava spesso alla nave comune per discutere e imparare dagli altri. Ovviamente non mancava qualche piccola scintilla tra i membri o tra i soldati. Era questione di tempo si sarebbero abituati. Lisa era preoccupatissima, dato che Luca stava per suicidarsi andando dal Maledictum, come sempre suo fratello era li. E aveva dei motivi in piu per proteggerla. (Anche se lei era quasi alla pari di Luca).


      Sindri:" Il mio intento? Volevo solo confermare che la predizione del Maledictum sarebbe stata esatta. Il corpo perfetto per il demone in assoluto. Inoltre mi interessa l'alleanza, avere cosi variegati alleati non fa male."



      Bello bello bello... ora il maledictum.



      Luca si teletrasportò su Cyrene usando una fusione si tutte e tre le tecniche. (Per precisione tutti si sanno teletrasportare pero marine chaos e eldar sono le piu efficenti). Cerco di arrivare il piu vicino alla zona del Maledictum, ma essendo libero per tutto il pianeta, lui era ovunque. Gia, ogni singolo angolo di Cyrene era pieno di energia oscura. Il corpo di Luca era pronto a tutto ma era talmente massiccia che faticava. Richiamò la sua armatura, altra tecnica combinata chaos-eldar, cosi si stabilizzò meglio.
      Si incamminò verso il cratere dove fu sconfitto Kyras. E li che lo aspettava c'era lo spirito del Maledictum. Una normale nuvola di vapore
      #possiamo descriverla cosi dai...
      Luca scese verso il demone.
      Eccoli finalmente "faccia" a faccia (?). Ok... non aveva un corpo.
      Maledictum:" Osi venire a fare il duro contro un principe demone? Finalmente un corpo per rivivere. Servo dell'Imperatore cadavere... morirai qui! oggi!"
      Luca si mise a ridere. Dopo neanche un batter d'occhio lancio una onda pischica per allontnarlo.
      Iniziò la grande battaglia.
      Il demone schivava molto abilmente ma l'unica cosa che poteva fare era entrare nella sua mente impenetrabile. Luca inziava a prenderci gusto a colpirlo mentalmente. I suoi attacchi eldar erano molto dannosi per il Maledictum. Il demone allora per contrattaccare rispondeva alla stessa maniera. Sembrava uno scontro impari a favore del marine. Luca era precisissimo, ormai ogni colpo che lanciava era sicuramente a segno. Si stava annoiando a combattere cosi pero. Allora fece la cosa piu stupida da fare, per uno stratega come lui è una umiliazione sentir dire che ha fatto una cosa del genere. Era sul dominio totale, allora disse che bisognava un po di azione. Prese un corpo di un cultista dei chaos preso dal pianeta e lo lanciò al Maledictum. Lui non ci pensò mezza volta a prendere e sacrificare il corpo per evocare se stesso....


      Oh oh oh ohhhh questo non c'era scritto.. i demoni prendono in possesso i corpi non li sacrificano per evocare se stessi MA CHE? AIUTOH.


      IL MALEDICTUM era li davanti a Luca sorridente e contento di essere nel suo primo stadio. In vita... non col suo vero corpo, ma una fattispecie... i cultisti sono stecchini, ma con un demone del genere li dentro quel corpo era 100 volte piu pompato. Inoltre non aveva le sembianze del cultista ma demoniache le corna che uscivano dalla testa, la coda, le mani sulle quali stavano iniziando a crescere gli artigli, diventava sempre piu robusto.
      Luca non aveva minimamente previsto, anzi nessuno in tutto l'universo sapeva di questa cosa. Infatti era pronto a sacrificare lui il corpo per il Maledictum.
      Maledictum con aria infuriata come se quello fosse stato un affronto:" C'è un motivo perche io sono il piu vicino agli dei oscuri... e perchè questo sottosettore e quasi nelle fauci del chaos. Solo grazie a me. Ho aspettato che tirassi fuori quel corpo da quando sei partito verso di me. Sapevo che avresti fatto una stupidaggine dato che non sapevi questa cosa. Credevi che mi sarei battuto in un corpo da cultista flaccido senza cambiare forma? Illuso.... marcisci insieme al tuo Imperatore."
      Luca:" Finitela di associare sempre tutti gli umani all'Imperatore... lui è solo un riferimento divino e basta. Per me boh ha altro significato. Ho promesso di tornare a casa dalla mia famiglia e stavolta non mi limiterò a niente".
      Grazie all'energia che gli scorreva in corpo Luca aumento la sua muscolatura. Diventò piu agile e massimizzo la potenza pischica. Tentò di attaccare ma il Maledictum lo colpì con una gomitata allo stomaco e gurdandolo soddisfatto lo scaravento dall'altra parte del cratere. Luca era stordito.. dannati malus... Si riprese in fretta ma gia li davanti era .... estrasse la spada e lo feri lievemente al braccio. Il Maledictum fu costretto a richiamare la spada piu potente dell'universo... la sua personale Spada Demoniaca. Eccola color arancione fuoco ardente, manico vola oscuro, e con la lama curva, col cuore della lama color sangue. Luca attaccò e al primo colpo la sua spada si frantumò... Il demone rise... e trafisse Luca... entrando finalmente nella sua mente...

      Il sangue iniziava a colare...


      [END PT.28]



      Buona lettura :alt+i: .
      Maledictum, the deamon prince.